A Canosa Sannita parte la raccolta porta a porta dei rifiuti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

918

CANOSA SANNITA. Il sindaco Nanni ai cittadini alla viglia dell’evento: «'Non fatelo per voi ma per i vostri figli».

«Non fatelo per voi ma per i vostri figli»: è lo slogan scelto dal sindaco di Canosa Sannita (Chieti), Aldo Nanni, per invitare i cittadini a partecipare con scrupolo e grande senso civico alla raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti solidi urbani che parte questa settimana in paese.
Da qualche giorno sono stati tolti dalle strade i bidoni della spazzatura e alle famiglie sono stati consegnati tre piccoli contenitori per differenziare i rifiuti, insieme a un opuscolo informativo nel quale sono spiegate le modalità della raccolta, i giorni e gli orari.
I rifiuti organici, raccolti in una busta di materbi (materiale biodegradabile derivato dal mais) e depositati in un bidoncino marrone, dovranno essere poggiati davanti alla porta di casa entro le ore 9 del martedì, giovedì e sabato.
Nella busta gialla, inserita nel bidone dello stesso colore, andranno raccolti la plastica, il vetro e i metalli opportunamente compressi, lasciandoli fuori dalla porta entro le 9 del venerdì.
Il mercoledì, sempre entro le 9, andranno depositati i bidoncini verdi contenenti i rifiuti indifferenziati, ovvero tutti quei rifiuti che non si possono riciclare.
Carta e cartone vanno, infine, nella grande busta bianca che deve essere posta all'esterno delle abitazioni ogni lunedì entro le 9.
«E' una sfida di civiltà quella che ci aspetta - ha affermato il sindaco Nanni - che richiederà un maggiore impegno da parte da parte di tutti e, forse all'inizio, anche qualche piccolo disagio. Ma è una scelta che dobbiamo fare per contribuire a tutelare l'ambiente in cui tutti viviamo e per evitare che anche da queste parti la raccolta dei rifiuti diventi ingestibile come è avvenuto a Napoli e dintorni».
21/07/2008 9.43