Bagnino salva due giovani sulla riviera sud

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1321

PESCARA. Operazione di soccorso questo pomeriggio, poco dopo le 16, lungo la riviera sud di Pescara. Tratti in salvo due giovani.

Il bagnino in servizio presso lo stabilimento Lido Azzurro, dell'imprenditore Michele Gelsi, consorziato Ciba, ha infatti tratto in salvo due ragazzi sorpresi dalle onde alte al largo della spiaggia libera limitrofa la concessione balneare.
«Durante il servizio di controllo della spiaggia dalla battigia – ha raccontato il giovane operatore addetto al salvamento, Antonio Di Russo, 19 anni – mi sono accorto di due ragazzi che annaspavano tra le onde: si erano allontanati un po' troppo, cercavano di tornare a riva, ma evidentemente la corrente e i cavalloni continuavano a spingerli ancora più al largo. Mi sono reso conto che si trovavano in difficoltà e stavano cominciando a bere acqua».
Di Russo ha preso i salvagenti e si è avventurato a nuoto fino al largo dov'è riuscito a raggiungere i due ragazzi, provenienti dalle zone interne del pescarese, e, dopo averli tranquillizzati, li ha riportati fino a riva, sulla spiaggia libera dove i due giovani stavano trascorrendo il pomeriggio e dove sono stati soccorsi dal personale del 118.
«L'episodio – hanno affermato i componenti del Direttivo del Consorzio Imprese balneari dell'Adriatico – ha riproposto in maniera urgente, per l'ennesima volta, la necessità di istituire, da parte degli Enti preposti, il servizio di assistenza e di salvataggio lungo i tratti di spiaggia libera di Pescara per garantire la tutela dei bagnanti che frequentano tali aree libere dalle concessioni e oggi prive del servizio».
15/07/2008 18.26