Impianto eolico off shore di Termoli, il Ministero ha approvato

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

5090

Impianto eolico off shore di Termoli, il Ministero ha approvato
TERMOLI. Era esattamente un anno fa: a giugno 2006 il progetto delle 54 turbine eoliche ''off shore'' della società milanese Effeventi al largo di Termoli e visibile anche dalla costa abruzzese creò scompiglio.
Primo nemico del progetto l'allora ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro che avrebbe voluto salvaguardare lo specchio d'acqua davanti al suo Molise. Ma un anno dopo, e un governo diverso a decidere, è arrivata la svolta: il Ministero dell'Ambiente ha dato l'ok
E' l'ingegner Luca Wagner, responsabile della società milanese che dà la notizia a PrimaDaNoi.it e spiega: «l'impianto è stato approvato nella Commissione plenaria del Ministero dell'Ambiente il 20 giugno scorso con 56 a voti a favore su 60».
Il decreto di VIA sarà pubblicato fra qualche giorno. «Non sono state richieste modifiche progettuali e di layout delle opere a mare e di quelle a terra», spiega ancora Wagner, «nè è stata richiesta la modifica della potenza nominale complessiva della centrale».
Dopo l'estate è previsto anche il rilascio della concessione demaniale marittima come previsto dall'emendamento al decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 introdotto nella finanziaria 2008 all'articolo
12 - comma 3: «per gli impianti offshore l'autorizzazione è rilasciata dal Ministero dei trasporti, sentiti il Ministero dello sviluppo economico e il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, con le modalità di cui al comma 4 e previa concessione d'uso del demanio marittimo da parte della competente autorità marittima».
L'impianto potrà produrre energia elettrica totalmente pulita per 120 mila famiglie e sorgerà ad almeno 4,5 chilometri dalla costa, l'altezza delle torri al mozzo delle pale è di 74 metri.
L'impianto coprirà uno specchio acqueo di 25 milioni 527mila e 500 metri quadrati, di cui 3 milioni 150 mila di area demaniale e sorgerà di fronte alle spiagge del piccolo centro di Petacciato (Campobasso), tra 3 e 5 miglia dai lidi di Termoli e Campomarino, a 7 dal bagnasciuga di Vasto (Chieti), a un paio da quello di Montenero di Bisaccia e a 21 dalle isole Tremiti.
Contrari al progetto, tra gli altri, anche la Regione Abruzzo, la Regione Molise, la Provincia di Chieti e il Comune di Campobasso.
Tutti assicurarono che avrebbero fermato il progetto.

11/07/2008 9.53

[url=http://www.primadanoi.it/search.php?query=EOLICO+OFF+SHORE&mid=6&action=showall&andor=AND]TUTTO SUL PARCO EOLICO (POLEMICHE COMPRESE)[/url]