Il sindaco Di Paolo: «Nuova vita per il palazzo dei padri Camilliani»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1231

BUCCHIANICO. Un collettore fognante, un grande atrio che colleghi piazza Roma al belvedere e lo spostamento della sede del Distretto Sanitario di Base: sono questi i primi interventi che l'amministrazione comunale ha messo in cantiere per restituire funzionalità al Palazzo dei Padri Camilliani che sorge in piazza Roma, dopo l'acquisizione deliberata qualche mese fa.
Gli interventi, che sono in cantiere fanno parte di un più ampio progetto che il sindaco, Mario Antonio Di Paolo, ha elaborato per consentire alla cittadinanza di poter fruire di un patrimonio edilizio di primaria importanza per Bucchianico.
Il primo intervento, già appaltato e in fase di avvio dei lavori, riguarda una infrastruttura fondamentale per la funzionalità e l'agibilità del palazzo: la realizzazione di un collettore fognante idoneamente dimensionato ed a servizio dell'immobile, da ricollegare al collettore principale sito un km. più a valle in Zona Piane.
Gli interventi sono stati possibili a seguito di una progettazione curata e poi rielaborata dal Comune e dell'erogazione di un contributo di 125.000 euro da parte dell'Aca.
Con un finanziamento di quasi 100.000 euro, ottenuti dalla Regione con grande abilità, grazie alle somme non spese dai privati su altri contributi, è stato messo in cantiere il secondo intervento: la realizzazione, nella zona centrale del piano terra del palazzo, di un grande atrio, una sorta di ampio corridoio aperto, che costituisca una prosecuzione di piazza Roma verso la retrostante balconata che dà sul del massiccio della Majella e grazie al quale i visitatori potranno godere una veduta panoramica mozzafiato. Secondo il cronoprogramma stabilito dall'amministrazione, i lavori potranno essere realizzati a cavallo tra il 2008 e il 2009.
Il terzo intervento, in avanzata fase di attuazione, è la ristrutturazione completa, sempre al piano terra del palazzo, di un'area di circa 250 metri quadrati destinato ad ospitare il Distretto Sanitario di Base, ora ubicato in modo non ottimale al piano terra del Municipio. La trattativa con la Asl è a buon punto e prevede anche la realizzazione di 70 posti auto.
«Come più volte promesso ai miei concittadini – ha dichiarato il sindaco, Mario Antonio Di Paolo – il Comune, da proprietario dell'immobile, può finalmente concretizzare l'intenzione con la quale i Padri Camilliani decisero di realizzare il palazzo: fare qualcosa di utile e di produttivo per la nostra comunità. Lo stiamo facendo rispettando l'impegno preso con i bucchianichesi: tutto sarà fatto con i finanziamenti statali, regionali e/o dei privati, senza gravare i cittadini di somme improprie».

30/06/2008 12.41