Settembre e ottobre mesi decisivi per il Lotto Zero

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

870

TERAMO. In risposta alle due recenti sollecitazioni, con le quali il Sindaco di Teramo invitava l'Anas ad adottare le misure più urgenti ed opportune per favorire l'accelerazione dei tempi di realizzazione del Lotto Zero, è arrivata ieri mattina la risposta da parte del Presidente della società stradale, Pietro Ciucci.
Nella lettera, Ciucci rende noto che il consiglio di amministrazione dell'azienda nella seduta dello scorso 27 maggio, ha approvato una perizia di variante che consente di individuare le date per la conclusione di due interventi.
L'ultimazione dello svincolo Autostrada-Teramo Centro viene indicata per il 15 settembre prossimo; quella della Statale 80, nel novembre, sempre dell'anno in corso. Il presidente dell'Anas non manca di far cenno alle circostanze che hanno reso e potrebbero ancora creare difficoltà, in particolare «ai crescenti incrementi dei costi delle materie prime» causa di ostacoli con l'imprenditoria di settore.
Altra risposta data da Ciucci, in riferimento a precise richieste di chiarimenti avanzate dal sindaco, è quella inerente le situazioni di coloro che hanno subito danni agli immobili; in questo caso, nella lettera si evidenzia l'esito favorevole per l'Anas della vertenza giudiziaria con la Asl di Teramo; la situazione, dichiara la Società stradale, ora «impone un diverso approccio per la soluzione delle annose vicende».
Il sindaco ha preso atto delle dichiarazioni del presidente dell'Anas ma ha notato con amarezza come la burocrazia da un lato e le procedure giudiziarie dall'altro, «continuino a pregiudicare in modo inaccettabile nostri concittadini».
La necessità di interventi diretti e concreti, induce lo stesso Sindaco a coinvolgere i parlamentari teramani, cui chiederà appoggio per sollecitare l'interessamento del Ministro delle Infrastrutture affinché i danneggiati possano ottenere giustizia al più presto.


28/06/2008 9.44