Lsu senza lavoro a pranzo da Del Turco

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1810

VAL VIBRATA. Domenica 29 giugno Settimio Ferranti e gli Lsu senza lavoro e senza stipendio andranno a pranzo dal presidente Ottaviano Del Turco a Collelongo.

Non c'è stato alcun invito, ma si tratta di una provocazione da parte dell'associazione "dalla parte giusta dei lavoratori".
«I nostri rappresentanti istituzionali», spiega il portavoce Ferranti, «continuano a ripeterci che bisogna festeggiare il lavoro e che è tutto a posto, ci dicono "non vi preoccupate, ci pensiamo noi", ma per noi e per le mamme e donne lsu della Val Vibrata, dal 1 maggio scorso, non è più una festa, è di fatti, l'inizio dell'incubo del non lavoro, stabile e dignitoso e del reddito, che ancora tarda ad arrivare».
Così la decisione della protesta alternativa: «se nella seduta di giunta regionale d'Abruzzo del 23 giugno 2008, non verrà portata dall'assessore preposto la delibera sulla mobilità in deroga, approvata anche dal C.I.C.A.S. regionale, ed i fondi per la stabilizzazione diretta e full time» si partirà alla volta di Collelongo.
«Andremo dal presidente», dice Ferranti, «e chiederemo alla signora Del Turco, ad ora di pranzo, se le famiglie degli lsu della Val Vibrata, alcune delle quali senza nemmeno 1 euro per dare il pane ed il latte ai bimbi, possono, condividere con il buon Ottaviano e la sua famiglia almeno un pasto caldo».

23/06/2008 9.40