Furto da 200 mila euro nella villa di un avvocato vastese

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

992

VASTO. Un colpo da 200 mila euro. A tanto ammonta il bottino di una banda di esperti malviventi che nella notte tra sabato e domenica scorsa si è introdotta nella villa di un noto avvocato della zona. E prima di andar via c'è stato anche un brindisi per l'impresa riuscita.

Sono entrati in azione nella lussuosa abitazione del professionista, in località Torricelli- Santa Lucia, zona periferica a pochi chilometri dalla città.
Quando sono entrati la casa era vuota e loro hanno potuto "lavorare" con tranquillità portando via un bel gruzzolo.
Sapevano che l'avvocato e i suoi familiari erano fuori o è stata solo una coincidenza?
I ladri sono riusciti ad introdursi nella casa disattivando il sistema d'allarme e poi sono riusciti anche ad aprire le 4 casseforti che hanno trovato nelle stanze dell'abitazione e nell'ufficio dell'avvocato: sono bastate delle potenti frese e il metallo si è piegato facilmente.
La stessa operazione è stata compiuta 4 volte e ogni volta il gioco è stato semplice come aprire una scatoletta di tonno.
Ma i ladri si sono improvvisati anche provetti vandali: non contenti delle somme racimolate, infatti, hanno tagliato i tubi dell'impianto di riscaldamento e prima di andare via, hanno
brindato all'impresa compiuta consumando tre Crodini prelevati dal frigorifero di casa.
E' la terza volta, in pochi anni, che lo stesso professionista subisce furti all'interno della propria
abitazione.
L'amara scoperta solo ieri pomeriggio, quando l'avvocato ha fatto ritorno a casa e non ha potuto far altro che chiamare i carabinieri.


16/06/2008 11.04