Gestione illecita materiale ferroso, 163 denunce

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2521

MONTESILVANO. Una operazione condotta dai carabinieri di Montesilvano e dal nucleo operativo ecologico di Pescara ha portato alla denuncia di 163 persone per gestione illecita di materiale ferroso.
Dopo 3 mesi di attività sono stati beccati dai carabinieri che hanno fermato tutto e denunciato 163 persone.
La scoperta è stata fatta nel corso di un servizio di controllo del territorio martedì scorso.
I militari hanno controllato una ditta di gestione di rifiuti ferrosi che si trova sulla Vestina e hanno trovato, in pratica, una vera e propria discarica di ferro.
Peccato, però che mancassero tutte le autorizzazioni del caso.
Non è stato difficile scoprirlo: dal controllo dei documenti in possesso del gestore della ditta, infatti, sono emerse delle violazioni sugli atti di autorizzazione.
Ma non solo: dopo l'attento esame della documentazione rinvenuta si è scoperto che tra i conferitori, 162 di questi, non risultavano in possesso delle autorizzazioni previste per le operazioni di raccolta e di trasporto del materiale.
Così, al termine degli accertamenti , il titolare della ditta ed i 162 conferitori sono stati deferiti all'autorità giudiziaria in stato di libertà per gestione illecita di materiale ferroso.
Grazie ai racconti dei diretti interessati e ad altre testimonianze i militari hanno scoperto che il conferimento illecito andava avanti da qualche tempo: dallo scorso mese di febbraio, infatti, sarebbero arrivati in modo irregolare circa 1.000 tonnellate di materiale ferroso per un valore commerciale di circa 250mila euro.
Le 163 persone denunciate rischiano una pena che va dall'arresto da tre mesi a un anno o l'ammenda da 2.600 euro a 26 mila euro.

28/05/2008 11.40