Mercatini rionali a Vasto, c'è qualche speranza?

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

930

VASTO. A Vasto ci sono le premesse per poter realizzare una piccola rete di mercatini rionali dell'ortofrutta? La domanda arriva dal consigliere Nicola D'Adamo in una interrogazione presentata in questi giorni.

Si chiamano Farmer's Market e sono dei mercatini dove concentrare i produttori locali, molisani e pugliesi.
Sarebbe una occasione per la città «anche in considerazione del fatto che 30 anni fa», ricorda il consigliere, «in una Vasto meno estesa c'erano già 4 mercati ortofrutta (piazza S. Chiara, Fuori Porta Nuova, Mercato 167, ora farmacia, e Mercato coperto Vasto Marina).
Lo Stato, per contrastare il caro-prezzi, ha varato così provvedimenti legislativi per far aprire nuovi Farmer's Market in tutta Italia, sulla scia di quello che è già avvenuto in America ed in Europai.
«Il Ministro», continua il consigliere, «il 1° agosto 2007 ha raggiunto un'intesa con le Regioni sullo schema di decreto sui "mercati riservati all'esercizio della vendita diretta da parte degli imprenditori agricoli. Il novembre ha anche ottenuto il parere favorevole della Conferenza Stato-città ed autonomie locali, nel corso della quale i comuni, attraverso l'A.N.C.I., hanno richiesto al Ministero di provvedere alla realizzazione di tutte le attività di supporto e assistenza tecnica ai comuni per l'adempimento delle funzioni loro assegnate».
Secondo il Decreto ministeriale (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale 301del 29.12.2007) gli imprenditori agricoli la cui azienda è ubicata "nell'ambito territoriale amministrativo della regione o negli ambiti definiti dalle singole amministrazioni competenti", possono vendere i prodotti agricoli provenienti dalla propria azienda, anche ottenuti a seguito di attività di manipolazione o trasformazione.
E a Vasto quale futuro? Saranno le risposte date in consiglio comunale a far capire meglio le reali possibilità del progetto.

28/05/2008 9.17