Dal 21 maggio ogni mercoledì da Pescara si vola per New York

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1973

PESCARA. E’ tutto pronto all’Aeroporto d’Abruzzo per il decollo del volo Pescara – New York, riconfermato nella nostra regione per il secondo anno consecutivo. TURISMO, PAOLINI INCONTRA NEO SOTTOSEGRETARIO BRAMBILLA
Ad un giorno dalla partenza (si vola dal 21 maggio al 10 settembre 2008), i dati registrati parlano di 1.270 passeggeri prenotati (perfettamente bilanciati sul mercato: Italia 51% e quello USA 49%).
«Dopo il successo registrato lo scorso anno – ha sottolineato il vice presidente della Regione Abruzzo Enrico Paolini, fautore del volo con la Grande Mela – c'erano tutte le premesse necessarie per riproporre il volo e puntare sulla sua stabilità. L'auspicio è quello di riuscire a fare ancora meglio nel 2008».
Proprio l'importante flusso di passeggeri registrato nel 2007 (in 26 voli 3.093 passeggeri, di cui il 46% provenienti dagli USA e il 54% in partenza Da Pescara), ha consentito anche per il 2008 la ripresa del collegamento «che rappresenta – ha spiegato Paolini - un'opportunità di grande valore per il turismo regionale».
Il volo avrà cadenza settimanale con partenza il mercoledì da Pescara alle 13.20 e arrivo a New York alle 19.50 (ora locale) e ritorno dalla Grande Mela il martedì, con partenza alle 20.05 da JFK Terminal 4 e arrivo nel capoluogo abruzzese alle 12.20 (del giorno successivo) dopo un breve scalo a Bologna.
In cabina di pilotaggio del primo volo della stagione ci sarà il comandante Luciano di Renzo, abruzzese di nascita e pescarese di adozione, che in Eurofly ricopre anche il ruolo di Safety and Security Manager.
I collegamenti Eurofly, sono operati con la flotta di Airbus A330 – 200. Il volo riparte con una grande campagna di promozione : Pescara – New York, con un'offerta speciale a partire da 199 euro, per tratta (tutto incluso).
20/05/2008 9.26

[pagebreak]

TURISMO, PAOLINI INCONTRA NEO SOTTOSEGRETARIO BRAMBILLA


L'AQUILA. Ipotesi di collaborazione comune e nuove prospettive per la politica di promozione del turismo nazionale. Sono solo alcuni degli argomenti che il sottosegretario con delega al Turismo, Michela Brambilla, e il coordinatore nazionale degli assessori regionali al Turismo, Enrico Paolini, hanno affrontato in un incontro ieri mattina a Roma.
La riunione è stata voluta dallo stesso Sottosegretario che subito dopo l'incarico ha voluto incontrare i rappresentanti principali delle regioni che sul turismo hanno una competenza esclusiva. «Un incontro senza dubbio positivo - ha detto Paolini al termine della riunione -. Il sottosegretario Brambilla ha mostrato di avere le idee chiare e di voler subito intavolare con le regioni un confronto serio per avviare di comune accordo politiche di promozione turistica del brand Italia. La Brambilla - ha aggiunto Paolini - ha avuto parole di apprezzamento per l'azione che stanno portando avanti le regioni in materia di turismo».
La prima uscita ufficiale del Sottosegretario insieme con le regioni sarà sabato prossimo a Milano in occasione del convegno nazionale di Federalberghi su "I nuovi scenari del turismo", nel quale sono previsti interventi della Brambilla stessa e del coordinatore Paolini.
Alla riunione era presente anche l'assessore al Turismo della Provincia di Trento, Renato Mellarini, che il prossimo 20 e 21 giugno, a Riva del Garda, ospiterà la quarta Conferenza nazionale sul turismo.
«Sarà quella - ha aggiunto Paolini - un'occasione unica per le regioni per rimodulare insieme con Michela Brambilla e la presidenza del Consiglio dei ministri, settore nel quale è stata mantenuta la competenza della delega al Turismo, la politica di promozione. In questo senso - ha concluso il coordinatore nazionale - la Brambilla mi ha annunciato di avere idee nuove per il rilancio del brand Italia».

21/05/2008 9.02