Chieti, parte la progettazione della pista ciclabile

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1940

CHIETI. Parte la progettazione della pista ciclabile, dopo l'avviso pubblico, e per la realizzazione del progetto di rigenerazione, tutela e sviluppo della costa teatina.
«Dopo aver impegnato le somme necessarie», ha spiegato il presidente della Provincia di Chieti, Tommaso Coletti, «e dopo aver indetto l'avviso pubblico per il reperimento delle professionalità necessarie, la Provincia di Chieti in questi giorni costituirà il gruppo di lavoro con il preciso compito di realizzare lo strumento di pianificazione ed il progetto esecutivo della pista ciclo pedonabile che sarà realizzata sul sedime ferroviario dismesso dalle Ferrovie».
Nel gruppo di lavoro è stato chiamato il professor Luigi Mazza del Politecnico di Milano che nelle giornate di giovedì e venerdì sarà sul territorio per un sopralluogo preliminare.
«Questo», ha ribadito il presidente, «non ha nulla a che fare con la gestione in comodato ai comuni». La realizzazione del progetto esecutivo della pista ciclabile avverrà «al massimo tra sette/otto mesi».
La Provincia, dovendo realizzare un'opera pubblica, può esercitare la procedura di esproprio o se necessario quella d'urgenza.
«Il raffronto tra Comuni e Ferrovie, tra l'altro sollecitato dalla stessa Provincia», ha continuato Coletti, «è necessario per mantenere in uno stato decoroso le aree che sono state dismesse. Se le ferrovie non dovessero consentire una concessione a lunga durata (1 anno) ai Comuni, i sindaci si troverebbero nella necessità di dover emettere ordinanze per la pulizia delle aree. Per quanto mi consta, sto insistendo con le Ferrovie che attualmente sono disponibili ad una concessione per quattro mesi».
Nell'incontro di domani a Vasto, questi argomenti saranno dibattuti tra i sindaci e la Provincia.

19/05/2008 15.41