Ernesto Grippo riconfermato comandante dei vigili urbani

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1904

 Ernesto Grippo riconfermato comandante dei vigili urbani
PESCARA. Ernesto Grippo sarà ancora il Comandante della Polizia Municipale di Pescara per i prossimi cinque anni. Nella giornata di ieri il colonnello Grippo ha incontrato il sindaco di Pescara ed il neo assessore delegato alla Polizia municipale, Camillo Sulpizio. (Foto: Matteo Romanelli)
Al termine dell'incontro, nel corso del quale sono state affrontate le numerose questioni di ordine politico ed amministrativo che riguardano le attività del Corpo di Polizia Locale e gli obiettivi da perseguire, è stata ufficializzata la riconferma di Grippo quale Comandante della Polizia Municipale.
Nei prossimi giorni il sindaco e l'assessore delegato, con atto deliberativo di Giunta, detteranno gli indirizzi operativi del settore tenendo conto delle competenze specifiche del corpo e delle risorse umane ed economiche disponibili.
Qualcosa deve essere successo nel frattempo visto che pochi mesi fa era in atto un vero e proprio braccio di ferro tra sindaco e comandante, con attacchi e messaggi a distanza e a mezzo stampa. Le intenzioni di Grippo di lasciare Pescara erano chiare e più volte ribadite dall'interessato. Poi il cambio di rotta.
A creare scompiglio, secondo alcune voci, furono una certa intransigenza su pratiche consolidate che riguardavano i vigili (Grippo ha denunciato la falsificazione delle multe dalla quale è scaturito il rinvio a giudizio di 72 vigili) abituati a chiudere un occhio per gli amici.
Si è anche registrato il vero e proprio “incidente diplomatico” con la questura per multe reciproche con strascico in tribunale.
Grippo è stato, inoltre, indagato dalla finanza anche per la vicenda dello stabilimento Les Paillottes della famiglia De Cecco: per lui le accuse sarebbero derivate da controlli effettuati nei locali senza ravvisare infrazioni ed elevare multe per violazioni che secondo i finanzieri erano invece palesi.
Solo qualche settimana fa alcuni esponenti di centrodestra lo hanno tirato in ballo per una serie di presunte violazioni della pubblicità elettorale mai rilevate.
Grippo ha voluto ringraziare l'amministrazione per «la rinnovata fiducia accordata, per aver apprezzato l'operato svolto in questi due anni consapevole che ci attendono cinque anni intensi sotto ogni profilo» e ritiene doveroso «rendere onore ad un Corpo di Ufficiali ed Agenti che hanno dimostrato senso del dovere e spirito di sacrificio grazie ai quali si sono raggiunti risultati notevoli sul versante della sicurezza stradale e della tutela del consumatore e del territorio».
Tutto rimane immutato, dunque, mentre già qualcuno “denuncia” un inasprimento dei comportamenti dei vigili urbani e l'aumento delle contravvenzioni.

13/05/2008 9.27