Scuole pericolose. Si stacca una finestra e finisce sui banchi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1033

VASTO. L’anno scolastico è iniziato con le proteste legate ai disservizi sulle mense scolastiche, poi si è passati al paventato aumento delle tariffe relative agli scuolabus e ai servizi di refezione scolastica. La notizia di oggi riguarda un “crollo” di una finestra in una classe avvenuto sabato.
La finestra in un'aula della scuola elementare situata nell'ex asilo “Carlo Della Penna” a Vasto, una volta, sede universitaria, poteva avere gravi conseguenze, perché la finestra si sarebbe letteralmente staccata dal muro e ha colpito alcuni banchi, per fortuna non occupati dai bambini.
I cardini avrebbero ceduto e all'improvviso lo schianto che poteva di certo avere conseguenze molto peggiori.
Un segnale da non sottovalutare che riguarda il problema della manutenzione scolastica spesso trascurata per mancanza di adeguati fondi.
Preoccupate per l'incolumità dei propri figli, le madri dei bambini che frequentano quell'Istituto, questa mattina hanno inscenato una protesta per rivendicare sicurezza e tranquillità.
Il Circolo “C. Falvella” di Alleanza Nazionale per il Popolo della Libertà di Vasto, reputa «inaccettabile» quello che è accaduto sabato scorso nella scuola elementare e denuncia ancora una volta lo stato di abbandono del settore scolastico e «l'incompetenza» dell'amministrazione Lapenna.
«Invitiamo il Sindaco Lapenna e l'Assessore all'Istruzione Nicola Tiberio», si legge in una nota del circolo di An, «ad eseguire, insieme a personale competente, un sopralluogo in tutte le scuole vastesi, per evitare che episodi del genere possano ripetersi. Preannunciamo, inoltre, che nelle prossime ore, verrà presentata un'interrogazione comunale urgente,per fare chiarezza su quanto accaduto».

12/05/2008 15.09