"May day, May day" al largo di Pescara: esercitazione in notturna

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

786

PESCARA. La Croce Rossa Italiana, Comitato Provinciale di Pescara, sarà impegnata per l’esercitazione di Protezione Civile che si terrà martedì 6 maggio con inizio alle ore 22.00 che si concluderà alle ore 02.30 del giorno dopo.
L'esercitazione di Protezione Civile è denominata “Airsubsarex 1/2008” organizzata dalla Prefettura, per le operazioni di terra, e dalla Direzione Marittima per quelle di mare.
Verranno eseguite attività di monitoraggio attraverso le reti di comunicazione, ma anche l'attivazione degli interventi di soccorso.
Si simulerà la caduta in mare, a tre miglia dalla costa, di un aereo passeggero di linea con a bordo 35 persone, compreso l'equipaggio.
Per il coordinamento delle complesse attività di ricerca e soccorso verrà attivata la sala provinciale di Protezione Civile presso la quale verrà costituito il CCS (Centro Coordinamento Soccorsi), composto dai massimi responsabili delle unità operative presenti nel territorio provinciale.
L'iniziativa nasce dall'esigenza di testare e, se necessario, migliorare il Piano di emergenza per il soccorso di aereo mobili incidentati in mare.
Saranno coinvolti i mezzi aerei dell'Aereonautica militare e della Guardia Costiera oltre a unità navali della Guardia Costiera, Guardia di Finanza e Polizia di Stato.
Parteciperanno, inoltre, sommozzatori della Guardia Costiera, Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco.
L'Assistenza sanitaria sarà affidata al personale del 118, della Croce Rossa Italiana e della Misericordia.
Saranno impegnati i Corpi dei Volontari del Soccorso e dei Pionieri oltre i Formatori ed Istruttori nazionale di Protezione Civile che garantiranno l'operatività e gestione della sala CCS e l'intera logistica.
Verranno impiegati anche uomini e mezzi degli OPSA (Operatori Polivalenti di Salvataggio in Acqua) della CRI ed un nucleo regionale della SSEP (Squadra di Supporto nell'Emergenza Psicologica) CRI formato da uno psicologo coordinatore e 4 operatori psico-sociali.
Verrà allestito un PMA (Posto Medico Avanzato) che sarà ospitato nella tenda pneumatica auto gonfiante che il Comitato provinciale ha acquistato e destinato al proprio Nucleo di Protezione Civile. Con i suoi 100 mq di superficie calpestabile, è una delle strutture pneumatiche più grandi in Abruzzo.

05/05/2008 13.21