"Bene comune", convenzione con Poste per invio bollettini Ici

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1295

L’AQUILA. I contribuenti Ici dell’Aquila riceveranno direttamente a casa i bollettini postali per il pagamento dell’imposta, il cui acconto per il 2008 è previsto per il 16 giugno.
E' quanto prevede una convenzione stipulata dall'amministrazione comunale e Poste italiane, che ha fatto seguito all'approvazione del relativo schema da parte della giunta comunale.
La Municipalità, in questo modo, ha aderito al servizio istituito da Poste italiane denominato “Bene comune”, rivolto agli enti locali per la gestione delle entrate.
L'accordo, che si basa sul fatto che i contribuenti possono effettuare i versamenti riguardanti tutti i tributi attraverso il sistema telematico gestito dalle Poste, prevede, tra l'altro, che quest'ultime stampino, imbustino e distribuiscano ai cittadini interessati la comunicazione informativa e i bollettini Ici (sia dell'acconto che del saldo da pagare a dicembre), sui quali compariranno il nome e i dati del contribuente, con il codice fiscale riportato anche a barre ottiche, oltre al nuovo numero di conto corrente 88850946.
Ciò consentirà di associare più rapidamente e con certezza il versamento con il contribuente stesso. Resta a carico degli interessati il compito di inserire l'importo dell'imposta.
Poste Italiane si occuperà dell'incasso del tributo – che sarà poi trasferito alla tesoreria comunale – e della rendicontazione, dopo aver acquisito dal Sed spa (la società partecipata dal Comune che gestisce i sistemi informatici) l'elenco dei contribuenti.
Ovviamente, tale rendicontazione avverrà per i pagamenti effettuali agli sportelli postali (sono abilitati tutti i 14.000 uffici del territorio nazionale), visto che i bollettini possono essere utilizzati anche per i versamenti alla tesoreria comunale.
Una volta che il servizio sarà a regime, sarà possibile effettuare il pagamento anche attraverso il bollettino on line, oltre che per mezzo di quello cartaceo. L'accesso e l'utilizzo di tale servizio è disciplinato dalle “Condizioni contrattuali ed economiche”, consultabili sul sito internet www.poste.it.
«L'affidabilità del servizio delle Poste – hanno osservato il sindaco Massimo Cialente e l'assessore alle Finanze, Anna Maria Ximenes – darà delle garanzie ai cittadini, consentendo loro di evitare di venire al Comune per ritirare i bollettini in bianco e di riempirli, potendo riceverli comodamente a casa già prestampati i dati anagrafici e fiscali, e permetterà al Comune di avere delle certezze immediate quanto ai flussi di entrata dall'Ici. Un duplice vantaggio, che si otterrà con una spesa contenuta a carico dell'Ente, grazie all'accordo con le Poste».
«Per venire incontro alle esigenze dei contribuenti – hanno aggiunto Cialente e Ximenes – abbiamo inteso riattivare un percorso che già esisteva alcuni anni fa, ma che oggi le Poste hanno reso più efficace».
30/04/2008 16.34