Metropolitana L’Aquila, Uil: «la Soprintenza vigila»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1251

L’AQUILA. Sulla questione della metropolitana incompiuta il sindaco Cialente e l’attuale Giunta non vogliono pagare responsabilità in merito ad eventuali chiamate per danni da parte della Corte dei Conti viste le risorse sin’ora spese. E il primo cittadino ha rilanciato nei giorni scorsi un progetto alternativo per il percorso.
Ma oggi Gianfranco Cerasoli, segretario generale Uil Beni e Attvità culturali ricorda a Cialente che la Soprintendenza ai beni Architettonici per l'Abruzzo, attraverso l'architetto Galletti, si era già espressa e «e non potrà mai dare parere diverso, anche in presenza di un nuovo progetto da parte del Comune», vale a dire sulla possibilità del passaggio su via Roma.
«Ricordo al sindaco», continua Cerasoli, «ma anche allo stesso Architetto Maurizio Galletti nonché al Direttore Regionale Anna Maria Reggiani che il Comitato Tecnico Scientifico del Ministero per ben due volte ha dato il proprio parere negativo al passaggio della metro su via Roma tanto è vero che rispetto al progetto originario aggiungeva anche la possibilità, in mancanza di una variante del percorso, che dalla “chiesa di San Paolo potessero partire dei pulmini elettrici».
Non ricordare questi due pronunciamenti, secondo il segretario Uil, «significherebbe voler tentare una forzatura rispetto alla chiara volontà espressa dal Ministero» e Cerasoli non comprende «questo rilancio del sindaco che nell'annunciare un nuovo progetto, in realtà tenta di forzare i Beni Culturali o meglio i suoi uffici periferici a chiudere un occhio su via Roma».
«Mi auguro che non sia così», continua il segretario, «poiché da parte nostra e questa volta mi esprimo come componente del Consiglio Superiore per i beni culturali , ci sarà una vigilanza più che attenta affinché non si commettano ulteriori errori».

29/04/2008 12.33

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=14983 ]ANCHE STRISCIA LA NOTIZIA SI E' OCCUPATA DELLA FACCENDA[/url]