Assalti ai portavalori:12 condanne per i componenti della banda di Ballone & Co

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

7447

Assalti ai portavalori:12 condanne per i componenti della banda di Ballone & Co
PESCARA. Si è conclusa la prima fase giudiziaria che riguarda la banda che assaltava i portavalori. Oggi al tribunale di Pescara sono state irrogate 12 condanne con il rito abbreviato mentre per altre 8 persone il processo inizierà ad ottobre.
Davanti al gup del tribunale di Pescara, Gabriella Tascone, e al pm, Giuseppe Bellelli, sono sfilati gli imputati tutti arrestati nell'ottobre 2006 nella operazione “Ultimo minuto” portata a termine dai carabinieri di Pescara.
Dalle indagini emerse una articolata associazione a delinquere che dal 1999 al 2006 è riuscita a portare a termine una serie di colpi milionari sempre ai danni di furgoni portavalori.
Per alcuni degli imputati non si è riuscito a provare con certezza la loro stabilità all'interno della organizzazione criminale per cui la loro sorte giudiziaria è stata stralciata.
Il capo della banda è considerato Massimo Ballone, 46anni, pescarese, ex componente della "banda Battistini", ed e' stato condannato a quattro anni e due mesi. Paolo De Luca, 37 anni di Pescara, commerciante ambulante, ha ricevuto la condanna a tredici anni e dieci mesi; Nino Mancinelli, detto "caffettino", 36 anni di Cappelle sul Tavo, a nove anni e dieci mesi; Cosimo Nobile, detto Mimmo, 37 anni di San Giovanni Teatino, a undici anni e due mesi; i pescaresi Maurizio Longo, 41 anni, e Domenico Borrelli, 54 anni, entrambi a quattro anni e due mesi; Luigi Santillo, 54 anni originario della provincia di Caserta, a quattro anni e otto mesi; Orlando Simboli, 57 anni di Silvi Marina; Giuseppe Di Stefano, 44 anni di Potenza, e Paolo Traina, 44anni di Napoli, a quattro anni ciascuno; Roberto Dottore, 62 anni Pescara, a due anni e sei mesi; Ezio Carbone, 36 anni di
Pescara, a un anno e quattro mesi.
Le condanne sono state tutte ridotte di un terzo a seguito della scelta del rito abbreviato.
Sono stati invece rinviati a giudizio (con il rito tradizionale) Claudio Miranni, 47 anni di Roma; Antonio Rutigliano, detto Rudy, 41 anni Roma; Roberto Billocci, 42 anni di Roma; Giorgio Andrea Di Luzio, 41 anni di Tollo (Chieti); Antonio Torino, 51 anni, di San Giovanni Teatino (Chieti), guardia giurata; Alessandro Sanmassimo, 39 anni di Pescara, Graziano Tinari e Giancarlo Ciroli.
Il processo a loro carico davanti al tribunale collegiale di Pescara prendera' il via il 31 ottobre prossimo.
Dieci giorni fa inoltre la guardia giurata in pensione, Franco Perfetti, accusata di far parte dell'organizzazione, aveva patteggiato davanti al gup, cinque anni.
Si chiude così la prima parte di una lunghissima e cruenta vicenda. Tempi molto più lunghi per le sentenze residue che potrebbero arrivare anche oltre il 2010.

28/04/2008 15.15


[url=http://www.primadanoi.it/search.php?query=massimo+ballone&andor=exact&mids%5B%5D=6&mids%5B%5D=11&mids%5B%5D=13&mids%5B%5D=2&mids%5B%5D=7&mids%5B%5D=5&submit=Cerca&action=results&id=4fa8b0811fb274bf390c33d982599b4d]LA STORIA DEGLI ARRESTI[/url]