Residenza diffusa: la sperimentazione continua e si amplia

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1034

L’AQUILA. Pubblicato l’avviso per la ricerca di ulteriori 40 posti letto. Consulta il bando integrale.

La sperimentazione del progetto di Residenza diffusa, avviato con l'anno accademico 2007/8 ha riscontrato un notevole successo.
Dagli studenti assegnatari dei 25 posti letto negli appartamenti reperiti dall'Adsu e dai proprietari degli appartamenti, non sono pervenute particolari criticità e c'è una richiesta di continuità del progetto.
«Il progetto ha dimostrato», spiega Luca D'Innocenzo presidente Adsu L'Aquila, «in questa prima sperimentazione, che il ruolo dell'Azienda al diritto allo studio garantisce una qualità della locazione agli studenti e una tranquillità ai proprietari degli stessi locatori».
Per questo l'Adsu ha stanziato fondi (160.000 euro) per estendere la sperimentazione: ai 25 posti letto in residenza diffusa si aggiungeranno ulteriori 40 posti letto.
Da pochi giorni è stato bandito l'avviso pubblico per la ricerca degli appartamenti localizzati nelle zone del centro storico e della periferia urbana (microzone 1 e 2 del Comune dell'Aquila).
L'estensione del progetto permetterà di arrivare ad una gestione di 184 posti letto (119 in Casa dello studente e 65 in Residenza diffusa), contro i 103 dell'inizio dell'attuale gestione.
10/04/2008 11.49

IL BANDO INTEGRALE

AVVISO PUBBLICO


L'Azienda per il Diritto agli Studi Universitari di L'Aquila intende acquisire la disponibilità alloggi per complessivi n. 40 posti letto, nel Comune dell'Aquila, mediante stipula di contratti di locazione transitori da assegnare a studenti universitari fuori sede.
Requisiti minimi dell'immobile richiesti:
• Ubicazione: centro e periferia urbana (microzone 1 e 2 per come definite dalla delibera del Consiglio Comunale n. 110/1999 e recepite nell'accordo territoriale tra le Organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori);
• Destinazione urbanistica: residenziale;
• Categoria catastale: compatibile;
• Concessione ed abitabilità/agibilità: rilasciate;
• Consistenza: max 4 posti letto per unità immobiliare;
• Utenze: alimentazione e contabilizzazione autonoma di acqua, energia elettrica e gas metano
• Dotazione impiantistica: impianto elettrico, termico ed idrico-sanitario, tutti certificati per idoneità secondo le normative vigenti;
• Certificazioni di conformità degli impianti, libretti vari di impianto ecc.;
• Dotati di arredi ed elettrodomestici base in buono stato di manutenzione.
Termini contrattuali:
• Contratto di locazione agevolata di natura transitoria della durata di dodici mesi, rinnovabile per altri dodici mesi ex art. 5 comma 3 L. 431/1998;
• canone annuale stabilito sulla base agli indici delle Tabelle allegate al richiamato accordo territoriale ed aggiornate in relazione al 75% della variazione Istat riferita a luglio 2006;
• agevolazione ai fini delle imposte sul reddito nonché dell'applicazione della aliquota ICI.
Coloro che sono interessati alla presente richiesta dovranno far pervenire al seguente indirizzo “Azienda per il Diritto agli Studi Universitari – Area Contratti - Via XX Settembre nn. 46/52 – 67100 L'Aquila” entro e non oltre il 15 maggio 2008 in busta chiusa, con l'indicazione “offerta disponibilità alloggi” i seguenti documenti:
- planimetrie dell'immobile con localizzazione;
- piante dell'immobile;
- piante dei locali con indicazione degli accessi, dei servizi e degli impianti;
il tutto in adeguata scala di rappresentazione e leggibile;
- breve relazione da cui si evincono i dati di consistenza (superficie lorda, utile, volume lordo, netto ecc.) nonché tutte le certificazioni di legge previste per l'utilizzo;
- dichiarazione del titolo di proprietà.
In caso di pluralità di offerte, fermo restando i requisiti minimi come sopra richiesti, sarà preso in considerazione il canone economicamente più vantaggioso in relazione alla superficie utile, alla posizione ed allo stato di conservazione complessivo.
Il presente avviso ha carattere meramente esplorativo e non vincola in alcun modo l'Azienda alla conclusione del contratto.
Responsabile del procedimento: Dott.ssa Maria Luisa Capanna.
Per ulteriori informazioni di carattere tecnico è possibile contattare l'Area Tecnica, Responsabile Arch. Pietro Sebastiani tel 0862 660248 e per informazioni relative al contratto è possibile rivolgersi all'Area Contratti, responsabile D.ssa Maria Luisa Capanna te. 0862 660238.
L'Aquila lì 2 aprile 2008