Pedopornografia, un dirigente comunale nei guai

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2129

ABRUZZO. Vendeva dvd con immagini di rapporti sessuali con bambine di circa 10 anni di età . Arrestato un commerciante napoletano. Tra i suoi clienti ci sarebbero anche un abruzzese recidivo, dirigente comunale sui 50 anni.4 ANNI DI CARCERE PER PEDOFILO MARSICANO
Gli inquirenti parlano di un «recidivo»: si tratta di un dirigente di un comune dell'Abruzzo che in passato è stato denunciato per atti osceni nei confronti di alcune bambine.
Ma quella denuncia pare che non sia bastata per mettere un freno.
Secondo l'accusa l'uomo avrebbero acquistato i Dvd con contenuto pedopornografico contattando un commerciante napoletano, C.C. 53 anni.
Accordi a distanza e poi la merce veniva recapitata comodamente a casa.
Da Napoli, infatti, partiva un vero e proprio business pedopornografico con numeri impressionanti: si parla di 160 mila immagini di rapporti sessuali con bambine di circa 10 anni di età. Coinvolti nell'operazione di questa mattina 38 clienti tra Italia, Stati Uniti, Germania, Francia, Spagna e Olanda.
Il dirigente abruzzese avrebbe ricevuto il dvd tramite posta, pagando in contanti, o con vaglia postali o carte prepagate.
Insomma avrebbe evitato accuratamente di lasciare tracce contabili ma pare che questa precauzione non sia bastata per passare inosservato.
Gli inquirenti sarebbero infatti ugualmente risaliti a lui. Per il commerciante, invece, è scattato l'arresto.
Nei suoi confronti il Gip Giuseppina Storaci ha emesso un ordine di custodia cautelare in carcere che ipotizza i reati di produzione e commercio di materiale pedopornografico.
Perquisizioni sono in corso, tra gli acquirenti identificati in Italia, in Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscano e Puglia.
Gli indagati italiani sono per la maggior parte cinquantenni, imprenditori, ricercatori universitari, funzionari di banca e artisti.
L'indagine è partita da una denuncia di Telefono Arcobaleno, denominata Pedo-business ed è stata
condotta dal Nucleo investigativo telematico della Procura di Siracusa, coordinata dal sostituto procuratore Antonio Nicastro, con l'ausilio di carabinieri, guardia di finanza e polizia
postale.

08/04/2008 10.14


PEDOFILIA: ARRESTATO MARSICANO, DEVE SCONTARE CONDANNA

TAGLIACOZZO. Accusato, con sentenza passata in giudicato, di violenza sessuale nei confronti di un minore, un 47enne di Tagliacozzo e' stato arrestato ieri dai carabinieri della locale Compagnia su ordine della Procura di Tivoli.
Con il terzo grado di giudizio, quindi, si è confermata l'accusa di pedofilia che pendeva sull'uomo.
Per lui, ieri, si sono aperte le porte del carcere e dovrà scontare 4 anni e 8 mesi di reclusione.

08/04/2008 12.19