Finti incidenti stradali, la polizia: «la truffa prende sempre più piede»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1204

TERAMO. E' un tipo di truffa in forte espansione nella zona di Teramo. Vittime sempre gli anziani: l'obiettivo è quello di simulare finti incidenti stradali, con contestuale richiesta di risarcimento immediato, in contanti, per la rottura di un specchietto retrovisore, in realtà già infranto.
Nei giorni scorsi l'ultimo caso, ad Atri. Nei pressi di Santa Margherita un anziano, in autovettura, aveva incrociato un altro veicolo con due persone a bordo: nel momento in cui le auto si sono affiancate uno dei due uomini ha lanciato qualcosa contro la sua autovettura, probabilmente una pietra, provocando un rumore forte.
Poco dopo, il conducente si è accorto di essere seguito dalla macchina: l'uomo al volante, lampeggiando con i fari, lo ha invitato a fermarsi ed accostare. Scesi dal mezzo, i due si sono lamentati perché l'uomo gli aveva rotto lo specchietto ma non si era fermato per l'individuazione del danno.
La vittima della truffa, conscio di non aver avuto alcuna collisione con l'altro mezzo, ha cercato di giustificarsi. Ma i due gli hanno mostrato lo specchietto laterale rotto e hanno richiesto un immediato risarcimento del danno, per evitare la denuncia all'assicurazione che avrebbe portato ad un innalzamento del premio assicurativo annuale.
L'anziano signore, anche per paura che il tutto degenerasse, ma sebbene non fosse convinto del racconto dei due uomini, ha preferito pagare 100,00 euro subito, piuttosto che formalizzare quanto riferito, in realtà mai accaduto.
Dalla descrizione e da alcuni numeri della targa dati dall'anziano alla Polizia, intervenuta poco dopo, si è risaliti all'identificazione dei due uomini: B.S. trentasettenne siracusano e B.A., padre dell'altro, che sono stati denunciati per truffa.
La Polizia raccomanda a chi avesse già subito un "finto incidente" di segnalare eventuali elementi di riscontro agli agenti del Commissariato di Atri, che stanno conducendo le indagini.
07/04/2008 9.10