Via Saragat, «entro luglio l'avvio dei lavori»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1285

MONTESILVANO. E' partito il progetto di riqualificazione di via Saragat e i lavori consistenti nell'asse viario, illuminazione e marciapiedi partiranno entro l'estate. E per l'abbandono dei rifiuti nelle aree degradate della città il Comune assicura: «non saremo più indulgenti con nessuno».

Questo il progetto illustrato dall'assessore ai Lavori pubblici Carlo Tereo De Landerset: «abbiamo un finanziamento regionale di 2 milioni e duecento mila euro e c'è già un progetto preliminare».
Entro la fine della prossima settimana si farà il bando di progettazione e in estate partirà l'iter amministrativo per gli espropri e per i lavori.
«Chi non crede alla riqualificazione di via Saragat si sbaglia», ha continuato l'assessore De Landerset, «il progetto di riqualificazione è molto più lungo di quanto si pensi: l'arteria stradale infatti partirà da via Saffi (traversa di via Chiarini), la strada costeggerà tutto il tracciato ferroviario fino al confine con Pescara. I fondi della Regione quindi potrebbero non essere sufficienti per gli espropri, e l'amministrazione comunale sta pensando di integrare altri finanziamenti».
Riguardo i rifiuti l'assessore alla Nettezza urbana Ferdinando Di Giacomo ha interpellato da un paio di settimane una ditta che provvederà a rimuoverli dai terreni comunali entro pochi giorni:
«più volte abbiamo sollecitato, tramite la Polizia municipale, i proprietari di aree completamente abbandonate e degradate dai continui scarichi abusivi. Ora scatteranno le multe e tramite i Carabinieri abbiamo individuato alcune persone che hanno abbandonato calcinacci e altro. Abbiamo superato ogni limite e, per evitare altri danni all'ambiente non saremo più indulgenti con nessuno. Tutto questo va a pesare sul bilancio dei cittadini, visto che le ditte che abbiamo interpellato saranno pagate dall'amministrazione comunale. L'invito è quello di segnalare alle autorità competenti chi trasgredisce le regole e chi continua a deturpare il nostro territorio».

02/04/2008 13.28