A Caramanico ridotta «drasticamente» l'Ici

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1027

CARAMANICO TERME. Nell'ultima seduta di venerdì 28 marzo, il consiglio comunale di Caramanico Terme ha approvato il proprio documento di Programmazione Economica e Finanziaria per l'anno 2008.
Come nelle annualità precedenti, anche se con alcuni segnali incoraggianti, la Legge Finanziaria 2008 ha indotto gli enti locali, e soprattutto i piccoli Comuni, a contenere le previsioni di spesa, sia relativamente agli aspetti legati alla competenza che ai limiti imposti alla spesa pubblica.
Inoltre, il prospetto che ne è scaturito avrebbe necessariamente risentito del quadro ampiamente indefinito in attesa delle provvidenze annunciate in tema di riduzione della pressione fiscale.
«Con l'adozione di tecniche innovative - sostiene il sindaco Mario Mazzocca - fondate sullo 0BB (Zero Base Budgeting), è stato possibile contenere le spese di competenza comunale, fra quelle correnti e quelle di investimento, in complessivi 2 miloni e mezzo di euro».
Notevole è stato lo sforzo effettuato per mantenere significativo il livello degli investimenti che si attestano complessivamente in un volume di spesa di oltre 6 milioni di euro per l'anno 2008 e riguardano principalmente la realizzazione del programma triennale delle opere pubbliche per l'anno 2008, a cui è stato dato un deciso impulso mediante l'attivazione di nuove risorse rese disponibili dalla concretizzazione di nuove entrate di natura straordinaria.
Sono state introdotte anche nuove forme di agevolazione fiscale. Come l'aumento della detrazione dell'ICI sulla prima casa da 103 a 200 euro: «alla luce delle risultanze della banca dati comunale», ha spiegato ancora il primo cittadino, «determinerà di fatto l'affrancamento del pagamento I.C.I. da parte della quasi totalità delle prime case insistenti sul nostro territorio comunale. Così come sostanzialmente affrancate dall'imposta saranno le abitazioni condotte da famglie con portatori di handicap al proprio interno».
Tra le iniziative specifiche si segnalano l'adesione al 'Piano Sociale' della Azienda Speciale 'Majella e Morrone' s.p.a., l'introduzione di forme di sostegno a particolari situazioni di disagio socio-sanitario, la programmazione concertata di interventi nel settore del sociale e del turismo e l'implementazione del Servizio di Trasporto Pubblico locale (Bus navetta) oramai messo a regime e sempre in forma gratuita come quello di Scuolabus.
Ulteriori ed importanti iniziative riguarderanno l'avanzata graduale realizzazione del 'Progetto Cultura' (Mediateca-Biblioteca-Auditorium), l'implementazione del sito internet istituzionale, il mantenimento della borsa di studio in memoria di Marco Di Piero per gli alunni della scuola media e l'attivazione di n.3 borse di studio annuali, del valore di 1000 euro ciascuna, rivolte ai primi giovani che si iscriveranno ai corsi di laurea del Centro Studi Universitari 'Marino da Caramanico'.
Si continuerà, inoltre, a dare attuazione al 'Piano Sociale' predisposto in collaborazione con l'Azienda Speciale 'Majella e Morrone' s.p.a., contemplante svariate attività ed i cui risultati sono ad oggi più che soddisfacenti, anche con nuove significative azioni come l'introduzione del cosiddetto 'bonus bebè', costituito dalla creazione di un deposito bancario e/o postale in favore dei nuovi nati nell'anno 2008 di 500 euro.


02/04/2008 13.25