Anche oggi l'Abruzzo ha il suo incidente sul lavoro

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1553

Anche oggi l'Abruzzo ha il suo incidente sul lavoro
FOSSA (AQ). Prende la scossa mentre pota un albero, grave un rumeno. E' stato trovato per terra senza sensi e con le mani carbonizzate. D.G.I. operaio rumeno di 31 anni deve probabilmente la vita ad alcuni amici che hanno chiamato i soccorsi.
Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti si può parlare a tutti gli
effetti dell'ennesimo incidente sul lavoro. Questa mattina l'operaio stava
tagliando i rami di un albero in una villa. Era salito a bordo di un cestello elevatore di un autocarro. Poi all'improvviso deve aver toccato i fili dell'alta tensione.
La scossa è stata atroce. L'uomo ha perso l'equilibrio e ha fatto un
volo di un paio di metri. Ha perso i sensi e i primi a soccorrerlo sono stati alcuni amici che hanno chiamato prontamente i soccorsi. L'incidente è avvenuto a Fossa, un piccolo Comune a pochi chilometri dall'Aquila. L'uomo, rianimato sul posto dai sanitari del 118 è stato poi trasferito in ambulanza nel reparto di rianimazione dell'ospedale San Salvatore.
Le sue condizioni sono gravi ma stazionarie. Il romeno vive in paese, dove si e' ben integrato, con la moglie ed una figlia piccola. Toccherà adesso agli inquirenti ricostruire l'esatta dinamica e capire perché l'uomo non avesse tutto l'occorrente per lavorare in piena sicurezza. Solo ieri, in provincia di Teramo, si era registrato l'ultimo grave incidente .
La vittima sempre un uomo di nazionalità romena che però non
ce l'ha fatta.

01/04/2008 14.29


L'INCIDENTE NEL CANTIERE DI IERI

TERAMO. C'è un altra vittima sul lavoro. Oggi un operaio di 44 anni è morto a Teramo, cadendo da un'altezza di circa 20 metri, durante lavori di smantellamento di una fabbrica.
Si tratta ancora una volta di un extracomunitario. Il suo nome è Ioann Mariciuk, romeno, era impegnato con due colleghi nel capannone ex Aquila d'Oro, ora di proprietà del Gruppo
Malavolta, in via Gammarana, quando è precipitato nel vuoto per cause ancora da accertare.
Immediatamente condotto al pronto soccorso, vi è arrivato senza vita, per il gravissimo trauma cranico riportato nella caduta.
Insieme ai colleghi il romeno stava rimuovendo macchinari e altro materiale ferroso.
Gli agenti della polizia, intervenuti sul posto, non hanno ancora ricostruito la dinamica: non si sa se l'uomo abbia perso l'equilibrio mentre tagliava qualcosa o se sia stato colpito da un oggetto caduto dall'alto.
In base alle testimonianze finora raccolte, anche gli altri due operai hanno seriamente rischiato di cadere.
L'inchiesta aperta e affidata alla locale procura dovrà accertare nel dettaglio cosa realmente è accaduto e se tutte le prescrizioni che la legge prevede nel campo della sicurezza del lavoro siano state rispettate.

31/03/2008 14.06