Chiodi apre il nuovo stadio di Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1029

TERAMO. Da oggi l’iter amministrativo di competenza del Comune propedeutico all’utilizzo e all’apertura al pubblico del nuovo Stadio comunale è definitivamente concluso.

Infatti il sindaco di Teramo, Gianni Chiodi, ha emanato un provvedimento amministrativo con il quale autorizza l'apertura al pubblico del nuovo stadio comunale di Piano d'Accio per lo svolgimento delle partite di calcio.
Il provvedimento è stato assunto dopo aver recepito il parere favorevole della Commissione Tecnica Provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, che ha dichiarato l'agibilità dell'impianto sportivo per il numero massimo di 7.498 posti a sedere, così ripartiti: 3.358 nella Tribuna coperta OVEST, comprensivi dei posti riservati ai diversamente abili; 1.440 nella Tribuna secondaria EST (Distinti); 1.762 nella curva SUD (tifosi locali); 938 nella curva NORD (tifosi ospiti).
L'autorizzazione è stata notificata, oltre che all'attuale gestore la Verdebosco Srl, anche alla Teramo calcio Spa, alla Questura, alla Prefettura, al Comando dei Carabinieri, nonché alla Protezione Civile regionale.
La Verdebosco Spa, dal canto suo, ha recapitato alla Teramo Calcio, e per conoscenza al Comune di Teramo, il Nulla Osta all'utilizzo dell'impianto per il prosieguo della stagione sportiva 2007/08.
Si può pertanto ufficialmente annunciare che da questo momento, la Teramo Calcio potrà svolgere la propria attività sul manto erboso del nuovo impianto sportivo, la cui prima pietra fu posta il 10 Settembre 2006, e realizzato quindi a tempo di record.


13/03/2008 14.15