Parcheggi per gli invalidi, continuano i sequestri di permessi irregolari

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2057

MONTESILVANO. L'iniziativa "Segnalaci l'abuso" nata dalla cooperazione tra vigili urbani e lo sportello Disabili ha consentito nelle scorse settimane di ritirare permessi che appartenevano a defunti, elevare numerose contravvenzioni, decuratare 460 punti sulla patente a coloro che sostavano senza averne titolo. Nei giorni scorsi scoperti altri tagliandi falsi.

I risultati presentati dal comandante dei vigili Urbani di Montesilvano
Antonella Marsiglia
non hanno scoraggiato alcuni cittadini  .
Nei giorni scorsi, infatti, una pattuglia della polizia municipale si è recata a casa di una signora che, secondo gli accertamenti incrociati, parcheggiava nei posti riservati esponendo il contrassegno della parente morta qualche mese fa. Dopo le scuse di rito da parte della signora, è stato fatto riconsegnare il contrassegno. E poi ancora, nei giorni scorsi, gli agenti hanno ritirato una fotocopia a colori di un contrassegno valido.
Solo da alcuni mesi, e grazie all'Istituzione dell'Ufficio DisAbili che ha la competenza della gestione burocratica dei contrassegni, si è riusciti ad intensificare i controlli utilizzando la banca dati informatizzata e aggiornata messa a disposizione dall'Ufficio stesso.
Controlli mirati che continueranno a dare più certezze a chi per motivi di salute deve necessariamente utilizzare un parcheggio riservato.
E' in aumento anche il numero di cittadini che cominciano a denunciare abusi. «Questo significa che stiamo andando nella giusta direzione», commentano da Palazzo di Città, «che ci consente di abbattere il mal costume che ruota attorno all'utilizzo improprio del pass per i disabili».
Il contrassegno per parcheggiare l'automobile nei posti riservati ai disabili è strettamente personale, non può essere ceduto a terzi, deve essere esposto in originale ben visibile sul parabrezza anteriore del mezzo al servizio del disabile.
Alla scadenza, oppure in caso di perdita requisiti, (es. decesso, guarigione) il contrassegno deve essere riconsegnato immediatamente all'Ufficio DisAbili del Comune.
04/03/2008 11.01