Padre investe e uccide la figlia di due anni

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1920

CITTA’ SANT’ANGELO. Una tragedia familiare che ha spezzato la vita di una bimba di due anni. Questa mattina F.L, 40 anni stava facendo manovra a bordo del suo Ducati. L’uomo, di professione idraulico, senza accorgersene ha investito sua figlia.
«L'uomo non si sarebbe accorto che a pochi passi dal suo veicolo c'era la bambina», raccontano i carabinieri di Montesilvano a PrimaDaNoi.it, «e l'ha investita».
Tragica la scoperta dell'uomo che ha sentito uno strano rumore e sceso dal mezzo, si è accorto di quanto era accaduto. E stato subito allertato il 118.
«Un'ambulanza è arrivata immediatamente in via Alento, periferia di Città Sant'Angelo», raccontano ancora i militari.
«L'uomo è salito a bordo dell'ambulanza insieme alla piccola in evidente stato confusionale» e dopo poco la bambina ha cessato di vivere «per un arresto cardio circolatorio».
Ad occuparsi del caso è il sostituto procuratore Giampiero Di Florio.
Oggi pomeriggio, dopo l'esame esterno da parte del medico legale, si deciderà se far effettuare o meno l'autopsia.
Il padre non riesce a capacitarsi della tragedia che è avvenuta.
01/03/2008 15.34