Ritorna il progetto "Sci nelle scuole aquilane"

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

931

L’AQUILA. Si rinnova anche quest’anno l’intesa tra la Provincia dell’Aquila e la Direzione Regionale Scolastica per promuovere presso tutte le scuole del territorio corsi di avviamento e perfezionamento allo sci.
Il progetto, giunto alla sua seconda edizione, è stato presentato ieri dalla presidente della Provincia Stefania Pezzopane, dall'assessore provinciale allo Sport Luca Angelini e dal consigliere provinciale Gabriele Perilli. Erano presenti anche Teresa Pavone della Comunità Montana Sirentina e Orazio De Meis della Comunità Montana Valle Roveto.
Sono 32 le scuole, di ogni ordine e grado, che quest'anno hanno aderito all'iniziativa (13 all'Aquila, 12 ad Avezzano, 6 a Sulmona e 1 nell'Alto Sangro), 2577 gli alunni coinvolti, che potranno beneficiare di un parziale rimborso per la frequenza dei corsi di sci e snowbord. Al progetto hanno aderito tutte le stazioni sciistiche del territorio, il Consorzio delle tre nevi (Campo Imperatore, Campo Felice e Ovindoli), il comprensorio di Roccaraso, Campo di Giove, Scanno e il comprensorio dell'Alto Sangro, con Pescasseroli, Pescocostanzo, Opi, Barrea, Rivisondoli.
Il progetto, decollato già dal mese di gennaio, si concluderà a fine marzo.
Oltre alla partecipazione della Fondazione Carispaq e del CONI, che hanno rinnovato la loro adesione, la novità rispetto alla precedente edizione è rappresentata dal coinvolgimento delle Comunità Montane Marsica 1, Sirentina, Valle Roveto e Valle del Giovenco, che parteciperanno economicamente all'iniziativa. Gli alunni dei comuni che ricadono nel territorio di competenza delle Comunità Montane potranno giovarsi di ulteriori sconti e agevolazioni.
«Un'iniziativa, che cresce ogni anno, studiata allo scopo di avvicinare i giovani allo sci e allo sport» ha commentato la presidente Pezzopane, che ha sottolineato la «valenza sociale del progetto».
Si è detto soddisfatto anche l'assessore Angelini, che ha curato il progetto «Una boccata d'ossigeno per l'intero territorio e per le stazioni sciistiche coinvolte, che possono contare su un bacino di utenti giovanissimi. Un vivaio di giovani leve da coltivare».
Grazie all'interessamento del consigliere provinciale Gabriele Perilli, sono in corso trattative con la Regione Abruzzo, tramite l'Aptr, per ottenere un ulteriore finanziamento di 100.000 euro, per coinvolgere altri 1200 studenti di regioni vicine, ai quali saranno rimborsate le spese di viaggio.
29/02/2008 15.48