Sequestrati caschi non omologati: Grippo: «sono estremamente pericolosi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1072

PESCARA. Ben 37 caschi non omologati sono stati sequestrati dagli agenti della Polizia Municipale di Pescara nel corso dei posti di controllo disposti negli ultimi venti giorni di febbraio.

Un numero molto elevato che mostra come chi si mette alla guida di un motorino o di una moto non fa di tutto per proteggersi.
«Si tratta di un dato allarmante che ci impone di fare un appello ai conducenti di ciclomotori, alle loro famiglie ed ai rivenditori», ha affermato il Comandante Ernesto Grippo. «Proteggersi con un casco non omologato vuol dire non proteggersi o addirittura aggravare le conseguenze di un sinistro».
Chi viene trovato in possesso di un casco non regolare, inoltre rischia una sanzione di 74 euro, il sequestro del casco ai fini della confisca ed il sequestro del ciclomotore per 60 giorni.
Da inizio anno la Polizia Municipale ha sequestrato 90 tra motocicli e ciclomotori per guida con casco non omologato, per guida senza casco o perché il minore portava con se un passeggero.
Negli ultimi due mesi sono stati oltre 500 i verbali elevati per mancata revisione del veicolo, 11 i verbali per autovettura priva di contrassegno assicurativo e 33 quelli per guida senza patente, perché scaduta, revocata o mai conseguita.
«Tutte sanzioni irrogate grazie ai posti di controllo che disponiamo ogni giorno in tutte le zone della città», ha sottolineato Grippo «per contribuire al controllo del territorio anche e soprattutto nella fascia pomeridiana e serale sino alle ore 22».
Sulle domeniche ecologiche il Comandante ha precisato che «si continuerà ad operare per far rispettare l'ordinanza sindacale emanata per la tutela della salute pubblica avvertendo i residenti che anche loro non possono violare il dettato normativo ed eventuali stati di necessità devono essere oggetto di ricorso da incardinare davanti al Giudice di Pace o al Prefetto».
27/02/2008 17.07