Maresca: «con chiusura di Villa Pini ai malati oncologici ci pensiamo noi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1338

CHIETI. «L'Azienda sanitaria locale di Chieti è pronta a dare tutte le risposte necessarie e assistenza qualificata ai pazienti oncologici»: questa la rassicurazione che arriva dal direttore generale della Asl di Chieti, Mario Maresca, alla notizia dell'allarme creato dall'annunciata chiusura del reparto di Oncologia nella casa di cura Villa Pini.
La Clinica oncologica del Policlinico di Chieti è, infatti, in grado di garantire ai pazienti tutta l'assistenza necessaria sia per il prosieguo delle terapie già avviate sia per iniziare trattamenti ex novo.
«Siamo pronti ad accogliere quanti vorranno rivolgersi alla nostra struttura – conferma il direttore della Clinica oncologica, il professor Stefano Iacobelli –. Ogni anno la nostra unità operativa effettua circa 15 mila prestazioni in regime di day hospital, prende in carico oltre mille nuovi pazienti ed è nelle condizioni di poter fronteggiare anche un eventuale incremento delle richieste».
Come noto, la Clinica oncologica di Chieti è ritenuta uno dei migliori centri in Italia per la cura delle patologie oncologiche.
Presso la struttura teatina sono in corso 18 sperimentazioni di farmaci antitumorali, la maggior parte delle quali di livello internazionale.
L'unità operativa diretta dal professor Iacobelli è capofila a livello nazionale di tre sperimentazioni e lo è, in altri due analoghi progetti, in ambito internazionale.
I pazienti, dunque, possono stare tranquilli sull'eccellenza e sulla qualificazione dei servizi assicurati nel settore oncologico dalla Asl di Chieti.
23/02/2008 14.24