Sempre meno acqua negli acquedotti abruzzesi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

744

Sempre meno acqua negli acquedotti abruzzesi
PESCARA. A partire da oggi, mercoledì 20 febbraio, l’acquedotto teramano del Ruzzo tornerà a fornire all’Aca di Pescara 30 litri d’acqua potabile al secondo in meno. Questa volta la causa della riduzione è da imputare alla scarsa portata delle sorgenti non adeguatamente alimentate dallo scioglimento delle nevi che, a causa delle temperature basse di queste ultime ore, si è ridotto notevolmente.
Si acuisce, dunque, la crisi idrica che imperversa da mesi nella nostra regione e che ha colpito quasi tutta la provincia di Pescara e buona parte di quella di Chieti. Ora effetti sugli utenti si prevedono anche nelle provincia di Teramo dove il locale acquedotto ha lanciato nei giorni scorsi un allarme.
«Così come accaduto qualche settimana fa – ha affermato il presidente Aca Bruno Catena - la portata di acqua potabile che l'acquedotto del Ruzzo ci eroga quotidianamente si ridurrà da circa 180 litri al secondo a circa 150 litri al secondo. Purtroppo il freddo e il conseguente gelo di questi ultimi giorni ha rallentato notevolmente lo scioglimento delle nevi e di conseguenza la portata delle sorgenti. Una riduzione che comporterà una diminuzione delle risorse idriche a disposizione che potrà avere conseguenze nei comuni di Pineto, Silvi, Montesilvano e Città Sant'Angelo (zona Marina). L'Aca ha già comunicato la situazione ai sindaci dei quattro comuni interessati e sta cercando di trovare soluzioni alternative per arrecare meno disagi possibili ai residenti».
La situazione dovrebbe tornare alla normalità tra qualche giorno, quando, secondo le previsioni meteo, le temperature cominceranno ad aumentare favorendo così lo scioglimento delle nevi e il conseguente aumento delle portate delle sorgenti idriche.
«Nel frattempo – ha concluso il presidente Catena - faremo tutto il possibile perché i residenti delle zone interessate dal problema abbiano meno disagi possibili».

20/02/2008 12.28