"Colla magica" contro polveri sottili. Giansante: «non funziona»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1155

PESCARA. La colla magica contro lo smog farà effetto? L'esperimento del Comune di Pescara è cominciato la settimana scorsa e bisognerà aspettare almeno due mesi e mezzo di test per valutare l'efficacia.
La Biofix, questo il nome del prodotto miracoloso, spalata sulla strada dovrebbe trattenere le polveri sottili prodotte dagli scarichi delle auto.
Il Comune ha deciso di destinare per il progetto (che se funzionasse sarebbe una gran bella soluzione) 50.000 euro. Almeno questa è la somma finita nel bilancio del 2008 ma l'assessore D'Angelo ha garantito che sarebbero anche disposti ad aumentarla se si scoprisse che funziona davvero.
Più scettico Mattia Giansante, segretario generale dell'associazione La Radice: «il risultato di analogo esperimento effettuato da altri comuni italiani negli anni scorsi, sarebbe fallimentare: infatti il Comune di Como, per esempio, stando alle verbalizzazioni dell'Agenzia Regionale per la protezione dell'Ambiente – Lombardia, ha dichiarato che «i trattamenti con il Biofix hanno mostrato che le concentrazioni medie giornaliere di PM10 non hanno subito variazioni sostanziali nei giorni in cui è avvenuto il trattamento».
Praticamente non sono state osservate differenze significative nelle diverse giornate della settimana.
«Sorprende la disinformazione», continua Giansante, «con cui gli amministratori pescaresi omettono di valutare le soluzioni tecnologiche più avanzate per risolvere il problema dell'inquinamento dovuto al traffico caotico».
Così Giansante consiglia il ricorso «a pitture antismog per l'asfalto che assicurano, stando alle certificazioni del CNR e alle sperimentazioni in Comuni come Milano, un'efficace risultato misurato nella riduzione dal 30% al 70% delle polveri. Inoltre è apprezzabile l'ulteriore vantaggio legato alla migliorata sicurezza stradale, poiché il trattamento garantisce maggiore attrito dei pneumatici in caso di frenata».
I costi, tra l'altro, sono sostenibili in quanto in base ai parametri del Comune di Milano «un metro quadrato di asfalto trattato costa
32,04 euro contro i 30,53 euro di una pavimentazione tradizionale».



20/02/2008 9.32