Una nuova Rsa per malati di Alzheimer all'ex Onpi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1119

L'AQUILA. Questa mattina è stata sottoscritta, tra il Comune e la Asl dell'Aquila, la convenzione per la concessione in comodato d'uso, alla stessa Asl, della porzione dell'immobile ex Onpi, di proprietà del Comune.
All'interno della struttura verrà realizzata una Residenza Sanitaria Assistita con 72 posti letto, dei quali 12 per l'accoglienza di pazienti affetti da patologia Alzheimer.
Il complesso iter amministrativo, propedeutico alla stipula della convenzione in questione, è stato messo a punto negli ultimi mesi e si è concluso, dopo una lunga fase di stallo, grazie ad una delicata attività di raccordo interistituzionale con gli enti interessati al progetto (Comune dell'Aquila, Istituzione Centro Servizi per Anziani, Asl 04 dell'Aquila e Regione Abruzzo), con l'approvazione, avvenuta lo scorso 28 dicembre, di una apposita delibera da parte del Consiglio Comunale.
La sottoscrizione della convenzione consentirà il recupero di un finanziamento, che altrimenti sarebbe andato perso, dell'importo complessivo di 1 milione 807mila e 600 euro concesso alla Asl dell'Aquila con i fondi ministeriali previsti dall'art. 20 della Legge n. 67/88, per la realizzazione della RSA stessa.
I lavori di adeguamento previsti, necessari per il completamento della Residenza pubblica, saranno avviati al più presto e dovrebbero concludersi nel giro di pochi mesi.
«La città dell'Aquila ed il suo comprensorio», ha spiegato il sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, «potranno, in tal modo, disporre di una Residenza Sanitaria Assistita la cui apertura, prevista ormai da troppo tempo, non può essere rinviata ulteriormente. In questo modo si potrà fornire la giusta risposta al bisogno, in continuo aumento, di nuovi posti letto per il ricovero in strutture sanitarie riabilitative».
Il Comune tramite l'Istituzione Centro Servizi per Anziani potrà partecipare anche alla successiva fase gestionale soprattutto in considerazione della presenza, all'interno del medesimo complesso immobiliare, della Residenza Assistenziale ex Onpi, gestita dall'Istituzione CSA ed autorizzata ed accreditata per 80 posti letto, dei quali 40 per persone anziane non autosufficienti, oltre che per 28 posti letto destinati ad utenti occasionali.

18/02/2008 15.19