Pelino (Fi): «serve un’altra sezione penale della Corte d’Appello dell’Aquila»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

740

L’AQUILA. La Corte d’Appello dell’Aquila ha un «urgente bisogno» di una seconda sezione penale con un aumento di magistrati e di personale amministrativo e di cancelleria viste le ultime statistiche della relazione inaugurale dell’anno giudiziario.

Questo il commento dell'onorevole Paola Pelino (Fi), alla richiesta posta dal presidente della Corte d'Appello degli Abruzzi dell'Aquila, Mario Della Porta.
A fronte di 2.918 processi l'anno che la pongono al pari di altre Corti come Catania, Firenze, Genova e Venezia, la Corte d'Appello dell'Aquila lamenta un organico carente di circa 11 unità che vede il continuo allungarsi dei tempi processuali con ritardi e un numero di processi arretrati che aumenta di anno in anno.
«La giustizia in Abruzzo sta attraversando ormai da qualche anno una crisi profonda», ha precisato la parlamentare abruzzese, «legata alla inadeguatezza degli organici e alla lentezza procedurale».
Il problema non riguarda solo la Corte d'Appello in sé, ha sottolineato la Pelino, «ma come sempre esso si ripercuote sul cittadino il quale vede sempre di più l'allungarsi dei processi andando contro quelle che sono le regole di celerità e legalità che l'ordinamento giudiziario pone come basi per lo svolgimento di un processo equo».
La parlamentare azzurra si impegnerà, in caso di rielezione a promuovere tutte le iniziative concrete affinché la Corte d'Appello dell'Aquila disponga della seconda sezione penale con contestuale incremento dell'organico, a vantaggio esclusivo dei cittadini.
Il presidente della Corte d'Appello Mario della Porta, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario aveva evidenziato le carenze strutturali che rallentavano di molto i lavori.
«Il carico di lavoro penale di questa Corte», aveva spiegato, «è ormai simile a quello di Catania, Firenze, Genova, Venezia, che dispongono di due o piu' sezioni penali. Ed e' quindi evidente che solo il consistente aumento dell'organico, con l'istituzione di una seconda sezione penale, puo' consentire di affrontare adeguatamente la situazione».
14/02/2008 10.13

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=13549]IL CONSUNTIVO GIUDIZIARIO DEL 2007[/url]