A Montesilvano in arrivo il nuovo pullman per i disabili

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

740

MONTESILVANO. L'Azienda speciale del Comune di Montesilvano, da qualche settimana, ha acquistato un autobus usato (Fiat Iveco Daily 59 E12, con 20 posti a sedere e con 3 carrozzine, munito di pedana sollevatrice posteriore) che arriverà da Verona per sopperire alle esigenze dei disabili i quali, dal primo gennaio, non usufruiscono più del servizio trasporto fornito fino all'anno passato dal Paolo VI.
«Ci servono i tempi tecnici per l'immatricolazione», ha spiegato il sindaco Cordoma, «e il pulmino, da martedì prossimo, sarà pronto per essere utilizzato. Il trasporto è stato comunque garantito a spese dell'Azienda che ha noleggiato un minibus, dalla ditta Ruggeri di Montesilvano, per chi
usufruisce delle terapie del Paolo VI e che ha garantito il trasporto puntuale dei ragazzi con autonomia deambulatoria».
Per i disabili costretti alla carrozzella invece è stato offerto un servizio personale di trasporto per mezzo di due Fiat Brava, di dotazione dell'Azienda, con accompagnatore capace di caricare sulla vettura i passeggeri diversamente abili prelevandoli dalla sedia a rotelle.
«Questo servizio», spiega Cordoma, «però è stato rifiutato e i genitori hanno scelto di attendere l'arrivo del nuovo mezzo acquistato dall'Azienda».
Il 24 gennaio scorso è stata convocata, presso l'Azienda speciale, una riunione dei genitori dei
ragazzi trasportati ed è stata costituita un'Associazione "Viaggiare liberi".
«Inoltre», conclude il primo cittadino, «è stato eletto con un consiglio direttivo costituito proprio dai genitori che hanno tutti espresso soddisfazione per l'operato svolto dall'Azienda e hanno avuto
modo di conoscersi e di definire insieme il tragitto e gli orari dell'autobus».
07/02/2008 14.28