Montesilvano, si rifanno le graduatorie per gli alloggi popolari

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

11058

MONTESILVANO. L'Ufficio Politiche della Casa del Comune di Montesilvano, diretto dal consigliere delegato Ottavio De Martinis, ha istruito due bandi (generale e di mobilità) inerenti gli alloggi ERP (Edilizia residenziale pubblica) presenti sul territorio.
Mediante il bando generale (l'ultimo risale al 2001), dal 5 febbraio al 4 aprile 2008 gli interessati, residenti sul territorio o aventi sul territorio la propria attività lavorativa principale, possono fare domanda tramite apposito modulo per l'assegnazione a titolo definitivo di alloggi ERP, presenti nel Comune di Montesilvano, di proprietà dell'Ater.
Una commissione ERP, dopo una prima istruttoria delle domande pervenute entro i termini prestabiliti da parte dell'Ufficio Politiche della Casa del Comune di Montesilvano, redigerà una nuova graduatoria della quale si dovrà tenere conto per le future assegnazioni.
La graduatoria, che sostituirà quella precedente, verrà redatta sulla base di alcuni requisiti che attribuiscono diverso punteggio, quali ad
esempio: sfratto esecutivo; reddito; composizione nucleo familiare; presenza di portatori di handicap all'interno del nucleo familiare; disagio abitativo.
Contemporaneamente si sta provvedendo all'istruzione del cosiddetto bando di mobilità (l'ultimo risale al 2003). Questo consente agli assegnatari di alloggi ERP, presenti sul territorio di Montesilvano, di chiedere ed eventualmente ottenere lo spostamento dal proprio alloggio ad un altro per cause sopravvenute durante la permanenza.
Anche in questo caso, l'eventuale spostamento, avviene dopo un'analisi delle domande pervenute e dei requisiti richiesti nel bando.
La valutazione delle domande, in questo caso, viene effettuata da una commissione composta oltre che da parti esterne all'amministrazione comunale, anche dal sindaco o suo delegato e da 2 membri del Consiglio Comunale (nominati nel prossimo Consiglio comunale).
Successivamente alla composizione della suddetta commissione, in intesa con l'Ater che rilascerà apposito nulla osta, si istruirà il relativo bando al quale , come nel caso di quello generale, gli interessati potranno partecipare per mezzo di appositi moduli.
«La disponibilità di alloggi popolari su Montesilvano», ha spiegato il consigliere De Martinis, «al momento purtroppo è notevolmente esigua.
E' per questo che stiamo fortemente attuando una politica di intransigenza nei confronti sia dei morosi di lunga data, sia degli occupanti abusivi per agevolare quanti, pur avendo un forte disagio, non hanno mai ricevuto assistenza dal Comune».
Ed è per questo che, con il Dirigente ai lavori pubblici si sta valutando la possibilità di realizzare nei prossimi mesi, degli alloggi da destinare alle categorie disagiate.

06/02/2008 9.37