Cimitero di auto abusivo e pericoloso sequestrato a Montesilvano

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1327

MONTESILVANO. E’ stata sottoposta a sequestro un’area di circa 1.500 metri quadri, sita nell’immediata periferia del Comune di Montesilvano, nella quale era stata realizzata una discarica abusiva a cielo aperto.
Nell'area, i finanzieri del nucleo Aeronavale, hanno rilevato un abbandono incontrollato di rifiuti speciali di vario genere, anche pericolosi tra le quali 44 carcasse di veicoli fuori uso.
Inoltre in evidente stato di abbandono anche pneumatici fuori uso, rottami ferrosi, batterie per auto ed altro materiale altamente inquinante.
Gli autori del fatto (i due responsabili) sono stati deferiti all'Autorità Giudiziaria e dovranno rispondere dei reati previsti dal nuovo Decreto Legislativo n° 152/2006, in tema di norme in materia Ambientale, per aver realizzato una discarica illegale di rifiuti speciali pericolosi.
In attesa delle decisioni dell'Autorità Giudiziaria, gli uomini della Guardia Finanza, hanno posto i sigilli all'area interessata, anche al fine di scongiurare ulteriori depositi di rifiuti di qualsiasi genere.
Sono tuttora in corso le indagini per risalire ai proprietari degli autoveicoli fuori uso ed abbandonati sottoposti a sequestro.
«Il problema delle discariche a cielo aperto ai margini dei centri abitati», hanno spiegato i finanzieri, «è giunto a uno stato allarmante, sia per l'impatto negativo ed il deturpamento ambientale che esse producono, sia perché costituiscono un pericoloso fattore di inquinamento. D'altra parte abbiamo riscontrato un aumento di sensibilità da parte della gente che ci segnala sempre più spesso situazioni dubbie, spesso pericolose come in questo caso».

31/01/2008 8.26