Riapre la strada provinciale ex statale 84 "Frentana" dopo la caduta massi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1001

CHIETI. Con una ordinanza del 28 gennaio 2008 il presidente della Provincia di Chieti Tommaso Coletti ha disposto la riapertura della strada provinciale ex SS 84 “Frentana” chiusa dopo il distacco di massi e detriti del versante del monte Majella verificatosi il 3 novembre 2007 tra il km 27+000 ed il km 27+200.

Con una delibera urgente, a seguito delle relazioni del Servizio di Protezione Civile e Difesa del Suolo, l'amministrazione provinciale ha provveduto anche a stanziare le somme necessarie ai lavori per il ripristino della viabilità.
I lavori conclusi con celerità hanno permesso quindi la riapertura della strada.
Nel tratto interessato tra il km 21+900 e il km 20+000 (Palena -Lama dei Peligni), per esigenze di carattere tecnico, il traffico rimarrà interdetto ai soli veicoli aventi massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, con eccezione degli autobus.
I veicoli interdetti al traffico potranno usufruire del percorso alternativo sulle strade provinciali n 125 Lama-Taranta-Lettopalena, n. 107 Peligna e n. 143 Variante Palena
La strada provinciale Lama-Taranta-Lettopalena rimane a sua volta interdetta ai veicoli aventi massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, con eccezione degli autobus, in partenza ed in arrivo presso gli opifici industriali di Fara S. Martino.
In tal caso sono stati istituiti percorsi alternativi sulle SS “Piceno-Aprutina”, SS 652 “Fondo valle Sangro e SS “Trignina”
Proseguono intanto i lavori di consolidamento e sistemazione che dovranno eliminare situazioni di pericolo lungo la S.P. ex S.S. 263 e la S.P. ex S.S. 84 con interventi di disgaggio massi, svuotamento reti esagonali esistenti e stabilizzazione attiva delle scarpate stradali.
30/01/2008 11.33