Aeronautica: tornado si incendia al decollo, salvi piloti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2149

BRESCIA. Un aereo Tornado dell'Aeronautica Militare ha preso fuoco mentre stava decollando dalla base di Ghedi in provincia di Brescia, sede del sesto Stormo, per un volo addestrativo. Illeso anche il colonnello Colagrande originario dell'Aquila.



BRESCIA. Un aereo Tornado dell'Aeronautica Militare ha preso fuoco mentre stava decollando dalla base di Ghedi in provincia di Brescia, sede del sesto Stormo, per un volo addestrativo. Illeso anche il colonnello Colagrande originario dell'Aquila. I due membri dell'equipaggio, appena accortisi dell'incendio, hanno attuato le procedure per far arrestare il velivolo ma, constatatane l'impossibilita', hanno deciso di lanciarsi.
Recuperati da un'ambulanza del Servizio sanitario dello Stormo, sono entrambi illesi.
Sono stati comunque trasportati all'ospedale civile di Brescia per ulteriori accertamenti medici.
Si tratta del colonnello Aurelio Colagrande, pilota e comandante dello Stormo, 45 anni, nato a L'Aquila, e del maggiore Vincenzo Ruggiero, navigatore, 36 anni, originario di Napoli.
Non risultano danni a cose o persone a terra. Il velivolo ha terminato la sua corsa all'interno del sedime aeroportuale e le fiamme sono state spente dalle squadre antincendio della Base.
Insieme ad altri tre velivoli dello stesso tipo, il Tornado stava iniziando una missione addestrativa in formazione, che prevedeva il rientro allo stesso aeroporto.
Come stabilito dalle procedure in tema di sicurezza del volo, l'Aeronautica Militare nominera' una Commissione d'inchiesta per accertare le cause dell'incidente.
Il Tornado e' un velivolo aerotattico bireattore, biposto, con ala a geometria variabile.

28/01/2008 15.11