Edilizia: recuperati a Giulianova 2,6 mln di euro da evasione fiscale

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

7481

GIULIANOVA. Sono stati incassati 2 milioni e 600 mila euro in seguito ad una vasta operazione di contrasto all'evasione fiscale condotta dall'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate di Giulianova su una dozzina di imprese operanti nel settore dell'edilizia.
A dare impulso all'operazione sono state le anomalie riscontrate da funzionari dell'Ufficio delle Entrate nella fase di controllo della documentazione contabile relativa ai rapporti commerciali intrattenuti dalle imprese costruttrici soggette ai controlli.
Sono stati raffrontati, dopo l'esame della contabilità, i dati in possesso degli uffici tecnici dei Comuni e quelli forniti dall'O.M.I., Osservatorio del Mercato Immobiliare, con i valori dei contratti di compravendita stipulati dalle società.
Sono stati, inoltre, comparati gli atti di compravendita immobiliare con l'ammontare dei mutui contratti dagli acquirenti, nonché con le richieste per beneficiare del regime IVA agevolato, sulla base dei dati in possesso dell'Amministrazione finanziaria.
I valori “normali” così determinati hanno permesso di appurare l'esistenza di pagamenti in nero da parte degli acquirenti delle unità immobiliari e, quindi, di ricavi non contabilizzati.
L'operazione ha portato ad accertare un maggiore imponibile per oltre 5 milioni di euro ai fini delle imposte dirette dell'IRAP e dell'IVA, fruttando all'erario 2 milioni e 600 mila euro.
24/01/2008 14.04