Roseto, il centro storico diventerà pedonale

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

882

Roseto, il centro storico diventerà pedonale
ROSETO. Una strada completamente pedonalizzata che nel suo percorso confluisce in diverse piazze che saranno interamente ristrutturate per diventare una sorta di salotto buono all’aperto. La strada in questione è via Garibaldi che corre parallelamente alla statale Adriatica nel tratto che va da Via Settembrini a Piazza Verdi.
Il progetto di recupero però è molto più ampio perché interessa anche Piazza Dante, Piazza Verdi e Piazza della Repubblica.
Il nuovo volto del centro cittadino è stato illustrato l'altra sera dai progettisti incaricati Leo Medori e Giuseppe Marini.
«Il lato est di Piazza della Libertà»,hanno spiegato i progettisti, «sarà completamente pedonalizzato con l'utilizzo di legno da esterni. Rimarranno le palme esistenti mentre ai lati saranno inserite piante a foglia caduca con fioritura stagionale. Le sedute saranno in parte in metallo ed altre deriveranno da gradoni ricavati da dislivelli di circa 60 cm. Nel primo anello della piazza potranno fare soste brevi gli autobus e le vetture».
Gli ambienti attualmente adibiti a diurno saranno recuperati e destinati ad ufficio per un Posto di Polizia Municipale, mentre i cittadini potranno utilizzare i bagni della stazione grazie ad un accordo con le ferrovie, che permetterà inoltre la riapertura e l'utilizzo del piccolo giardino interno.
Sulla parte centrale della piazza sarà posato un pavimento drenante quindi non ci sarà ristagno di acqua. Le nuove piante avranno una griglia di protezione con illuminazione a raso.
Via Garibaldi avrà una pavimentazione modulare composta da cordoli in granito e pietra di luserna simile al porfido.
Anche in questo caso è prevista l'alberatura dell'intero percorso ma il centro della via rimarrà libero e consentirà l'ingresso di automezzi per le emergenze o per l'uscita dai passi carrai. Molta attenzione per i sottoservizi che saranno completamente ripristinati.
Oltre che su via Garibaldi l'illuminazione sarà rinnovata sull'intera area che va da Via Nazionale a Via Settembrini. Il granito giallo e una fontana a raso gli elementi peculiari per Piazza Dante.
L'opera, per un importo di 2 milioni di euro, è stata aggiudicata con un ribasso del 21%. La spesa è suddivisa a metà tra Regione e Comune. I lavori saranno modulari. Entro maggio dovrà essere riconsegnata Piazza della Libertà e nella stessa data i lavori su Via Garibaldi saranno interrotti per tutto il periodo estivo.

La platea, non molto nutrita per la verità, ha mostrato molto interesse e partecipazione.
All'apprezzamento per le scelte progettuali si sono aggiunte richieste precise su parcheggi, manutenzione dei lavori e sicurezza dell'area.
Domande a cui ha risposto il Sindaco Franco Di Bonaventura ricordando il tavolo aperto con le Ferrovie che prevede la destinazione a parcheggio dell'intera area di risulta , dove si prevede la realizzazione di un parcheggio multipiano e la destinazione di uno spazio per la Polizia Municipale nella centralissima Piazza della Libertà.
Sempre in tema di sicurezza saranno installate telecamere di controllo su Piazza Dante.
L'Assessore ai Lavori Pubblici De Vincentiis ha sottolineato che lo spostamento della passeggiata dalla Statale rappresenta un netto miglioramento per residenti e quanti frequentano il centro, soprattutto per l'aspetto della sicurezza per i pedoni che potranno transitare anche al riparo dallo smog.
Per l'Amministrazione erano presenti inoltre il Vice Sindaco Teresa Ginoble, gli Assessori Frattari, Di Pasquale e Di Girolamo.

18/01/2008 8.41