Stadio Adriatico. Dopo la gara, via libera per la firma del contratto

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

7703

Stadio Adriatico. Dopo la gara, via libera per la firma del contratto
PESCARA. Alla fine il Comune, dopo aver espletato le procedure di rito, darà il via alla firma del contratto per il restauro e ammodernamento dello stadio Adriatico di Pescara. Il contratto di appalto sarà firmato nella mattinata di giovedì 17 gennaio in presenza del sindaco, Luciano D’Alfonso, con i rappresentanti dell’ATI Di Giampaolo-WalterTosto, che ha come capofila la ditta Di Giampaolo. INTANTO NUOVA VERIFICA DEL PRESIDENTE DEL COMITATO INTERNAZIONALE DEI GIOCHI DEL MEDITARRANEO IN ABRUZZO
«Si tratta dell'intervento principale in vista dei Giochi del Mediterraneo del 2009. L'Adriatico, infatti, oltre a diverse competizioni, ospiterà anche le cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi», ha ricordato oggi il sindaco D'Alfonso, «si procederà alla completa messa a norma dell'impianto e a un riammodernamento
generale della struttura in ogni sua parte». L'intervento prevede lavori per un importo di 10 milioni di euro. Ma intorno alla procedura continuano a ruotare malumori mentre una delle ditte partecipanti potrebbe verosimilmente intraprendere la via della giustizia amministrativa e richiedere al Tar la verifica dell'intera procedura. La gara di appalto –che giunge con notevole ritardo sulla tabella di marcia- risulta fondamentale poiché proprio lo stadio sarà il cuore dei Giochi del Mediterraneo. Già in passato avevamo segnalato alcune particolarità circa le offerte complessive presentate dalle ditte partecipanti.



Intanto da ieri è di nuovo a Pescara il Presidente del Comitato Internazionale Giochi del Mediterraneo (CIJM), Amar Addadì che ha effettuato un primo sopralluogo nei cantieri delle strutture che ospiteranno l'evento sportivo. La delegazione ha visitato le Naiadi, il Villaggio di Chieti, lo stadio Adriatico. Domani saranno resi noti ulteriori dettagli sull'ennesima verifica del lavoro abruzzese portata avanti dal presidente del comitato abruzzese Sabatino Aracu, sotto la vigilanza del sottosegretario allo sport Lolli.

14/01/2008 18.02