Acqua, ritorno alla normalità a Chieti?

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1000

CHIETI. Stop alle turnazioni e alla sospensione notturna dell’erogazione di acqua potabile a Chieti. Lo ha disposto l’Aca che nelle ultime settimane, grazie a una serie di riparazioni e manutenzioni alle condotte idriche di Chieti alta, è riuscita a recuperare ben 500 metri cubi di acqua in più al giorno.
«Si tratta di interventi programmati e realizzati dai nostri tecnici nelle ultime settimane – ha affermato il presidente dell'Azienda Consortile Acquedottistica di Pescara Bruno Catena – e che hanno risolto il problema del flusso idrico che stava causando disagi ai cittadini della zona alta di Chieti. Ora abbiamo recuperato 500 metri cubi preziosi di acqua in più che ci permettono di tirare un sospiro di sollievo e di annullare il programma delle chiusure notturne».
Ovviamente gli interventi dell'Aca non si fermeranno qui: oltre a manutenzioni ordinarie e straordinarie sul territorio di Chieti, per cui sono stati appaltati lavori per 351mila euro, entro la prossima estate sarà pronto anche un nuovo serbatoio che permetterà la fornitura di un adeguato flusso idrico, erogando acqua ventiquattro ore su ventiquattro ed evitando in modo definitivo la chiusura notturna o la turnazione dei serbatoi.
«Bisogna però ricordare – ha puntualizzato il presidente Catena - che al momento l'unico modo per superare le difficoltà riscontrate fino a oggi è quello dell'attivazione dei nuovi pozzi di Bussi, per recuperare i 340 litri di acqua al secondo persi con la chiusura dei pozzi Sant'Angelo, avvenuta lo scorso 30 novembre. Chiusura a cui si aggiungono, purtroppo, le carenze idriche provocate da una primavera-estate 2007 negativa per l'andamento delle precipitazioni».
La prossima settimana si svolgerà un nuovo incontro tra i vertici dell'Aca e l'amministrazione comunale di Chieti per discutere in maniera dettagliata dei risultati raggiunti e delle nuove strategie da attuare.

Intanto la piccola rottura verificatasi lungo la linea di erogazione idrica denominata “400” che attraversa via Caravaggio a Pescara è stata riparata nelle prime ore del pomeriggio.
«L'intervento tempestivo dei tecnici dell'Aca – ha spiegato il presidente dell'Azienda Consortile Acquedottistica di Pescara Bruno Catena – ha permesso di effettuare la riparazione di lieve entità nel giro di pochissime ore non comportando alcun disagio ai cittadini visto che non è stato necessario interrompere o ridurre l'erogazione dell'acqua potabile nelle abitazioni».

11/01/2008 17.58