Emergenza reparto Dialisi, domani i problemi in Commissione Sanità

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

628

PESCARA. L’emergenza in corso nel reparto di Dialisi 2 dell’ospedale civile di Pescara sarà affrontata domani nel corso della Commissione consiliare permanente Sanità, convocata per le 9 in punto al Comune di Pescara.
Lo ha reso noto il consigliere comunale di Alleanza Nazionale Luigi Albore Mascia, Vicepresidente del Consiglio, promotore dell'iniziativa.
«Finalmente domani – ha ricordato il consigliere Albore Mascia – discuteremo la grave condizione di collasso in cui versa la struttura, in cui appena 2 medici (a fronte dei 4 in pianta organica) e 10 infermieri devono fronteggiare la mole di lavoro di un reparto che ospita 63 malati in terapia dialitica, senza contare i consulti che vengono effettuati ogni ora negli altri reparti del nosocomio pescarese e, ovviamente, le visite in Nefrologia». Malati costretti a seguire la terapia di dialisi talvolta senza neanche poter contare sulla presenza dei medici, non accanto al proprio lettino, ma almeno in corsia per aiutarli a superare eventuali urgenze.
E poi si affronterà anche il ‘caso' relativo alla carenza di medicinali in reparto, che oggi costringe i pazienti a sostenere un'ulteriore spesa per acquistare personalmente all'esterno alcuni farmaci fondamentali.
Alla riunione prenderanno parte anche alcuni medici di Nefrologia e Dialisi 2, tra cui il primario, «che ci potranno meglio informare – ha proseguito il consigliere Albore Mascia – sulle emergenze che vivono nei propri reparti, a partire da quella del personale, fondamentale per assicurare piena assistenza a persone sofferenti. Personale che, al contrario, Asl e Regione Abruzzo stanno tagliando in modo drastico, rischiando di provocare, entro qualche settimana, la chiusura di Dipartimenti che oggi sono polo d'eccellenza del nostro ospedale cittadino. Tagli contro cui il sindaco di Pescara non ha finora mosso un dito».
08/01/2008 15.30