Comune di Chieti, conclusa positivamente l'odissea degli interinali

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

529

CHIETI. Si è conclusa, almeno per il momento, positivamente la lunga odissea dei lavoratori ex interinali del Comune di Chieti.
Questi lavoratori dal 31 maggio 2007 sono rimasti senza lavoro dopo aver prestato la loro opera, come interinali, per due o tre anni negli Uffici del Comune di Chieti nei vari settori di appartenenza.
«In questi lunghi mesi», spiegano Mario Frittelli e Silvio Di Primio dell'organizzazione sindacale RdB Cub Abruzzo, «segnati da una mobilitazione costante ma purtroppo quasi isolata, solo la pervicacia e la forza d'animo è riuscita a creare le condizioni per delle assunzioni a tempo determinato coinvolgendo, a tale scopo, anche l'assessorato al Lavoro della Regione Abruzzo».
I numerosi incontri fra la delegazione degli ex interinali, assistiti dalla RdB CUB, ed i Funzionari della Regione hanno portato alla approvazione di una Delibera di Giunta Regionale che stanzia 250.000 euro per «incentivi economici diretti a favorire l'assunzione di lavoratori interinali utilizzati nella Regione Abruzzo da Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e soggetti a commissariamento».
«In tempi di vacche magre e debiti paurosi», commentano i due rappresentanti, «pensiamo che per il Comune di Chieti questo sia un risultato di eccezionale importanza che non poteva essere vanificato per gli interessi di bottega di qualche sindacalista aziendale o di qualche Assessore che si è opposto fino alla fine solo per il timore di non avere abbastanza fondi per poter assumere nel 2008 con altri "criteri"».

07/01/2008 10.05