Ortona, «a radiologia attrezzature d'eccellenza»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1183

CHIETI. L'assessore Mazzocca e il manager Maresca hanno inaugurato il nuovo Tomografo Computerizzato. A gennaio entrerà in funzione il mammografo digitale. Tempi d'attesa ridotti, esami ad altissima precisione
L'Azienda sanitaria locale di Chieti sta dotando di apparecchiature all'avanguardia i suoi ospedali: dopo il mammografo digitale installato a Chieti, dopo l'apparecchio Tac di cui - per la prima volta - è stato dotato l'Ospedale di Guardiagrele, è stato inaugurato a Ortona il nuovo Tomografo Computerizzato (TC) che sostituisce il vecchio macchinario finora in uso.
E' in corso a Ortona anche l'installazione del mammografo digitale: grazie ai fondi stanziati dalla Giunta regionale, la Asl avrà una rete di strumenti diagnostici di ultima generazione, condivisa fra i tre ospedali, in grado di ridurre le liste di attesa per i cittadini e di eseguire esami ad altissima precisione.
Il nuovo TC è stato inaugurato dall'assessore alla Sanità della Regione Abruzzo, Bernardo Mazzocca, e dal direttore generale della Asl di Chieti, Mario Maresca.
Per quanto riguarda le difficoltà sul personale, l'assessore ha evidenziato il grande lavoro che stanno svolgendo in materia i direttori generali delle Asl: «Tutti - ha detto - stanno facendo sacrifici per arrivare a un'organizzazione ottimale».
«E' un ulteriore segnale – ha aggiunto il manager Maresca – del processo di riorganizzazione e potenziamento dei tre ospedali di Chieti, Guardiagrele e Ortona, tre sedi di un unico presidio destinato a costituire la futura Azienda Ospedaliero Universitaria». Per gli ospedali di Guardiagrele e Ortona sono stati avviati due progetti di ammodernamento, con investimenti previsti rispettivamente per 8,5 milioni e 13,8 milioni di euro.

IL VECCHIO E IL NUOVO

«Il vecchio Tomografo Assiale Computerizzato (TAC) – ha spiegato il direttore dell'unità operativa di Radiologia di Ortona, Enzo Di Giandomenico – permetteva di ottenere immagini di sezioni assiali del corpo umano utilizzando un solo strato di sensori per i raggi X. Il nuovo tomografo permette, invece, di acquisire dati di interi volumi corporei utilizzando 16 strati di sensori. Le immagini di sezione ricavabili da questo volume possono essere orientate su qualunque piano dello spazio. L'aggettivo assiale non ha più significato: il nuovo apparecchio è chiamato più semplicemente Tomografo Computerizzato».
Cosa cambia nella pratica clinica? I tempi di scansione estremamente più veloci e la contemporanea iniezione endovenosa del mezzo di contrasto iodato permetteranno di vedere bene le malattie delle arterie, degli organi e delle vene. Per questo scopo insieme al TC è stata acquistata anche una sofisticata pompa per il mezzo di contrasto.
«Potremo finalmente riprendere l'esecuzione degli esami del torace e dell'addome con contrasto - ha annunciato il dottor Di Giandomenico -, che avevamo sospeso da molto tempo. Potremo cominciare a fare la stadiazione dei tumori per il centro oncologico. Saremo in grado di studiare i politraumatizzati in pochi minuti e con il massimo dettaglio e la minima dose di esposizione ai raggi X. Disporremo, inoltre, di nuove possibilità diagnostiche come l'angio-TC, lo studio della perfusione cerebrale e degli altri organi, la ricerca e la valutazione del nodulo polmonare, la colonscopia virtuale e il dental scan. Progressivamente, le nuove modalità saranno implementate in funzione delle necessità cliniche».
La quantità di immagini prodotta per ogni esame sarà elevata, rendendo impraticabile la stampa su pellicola, utilizzata in precedenza: l'esame sarà registrato su compact disc. Per questo motivo insieme al Tomografo è stato acquistato anche un masterizzatore multi-cd dedicato: al paziente sarà consegnato un compact disc contenente il proprio esame e il software necessario alla visualizzazione con qualsiasi computer. Il nuovo TC Siemens Emotion 16 è l'ultimo apparecchio messo in funzione quest'anno presso la Radiologia di Ortona, dopo l'attivazione di altri apparecchi acquistati contemporaneamente, quali un nuovo densitometro per mineralometria ossea computerizzata (MOC) Ge Lunar, un nuovo ecografo multifunzione Esaote MyLab 70, un nuovo apparecchio radiologico telecomandato digitale Siemens Axiom Iconos R200.
28/12/2007 13.09