Consulenze 2007, la Provincia punta su Ambiente e comunicazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

913

PESCARA. Tutte le consulenze della Provincia di Pescara on line, in bella mostra per essere ammirate anche dai comuni cittadini, così come richiesto dalla legge.
E si può vedere che l'ente tra studi sul turismo, ricerca sulle leggi elettorali, tutela dell'ambiente e comunicazione istituzionale ha investito 420.971 euro nell'ultimo anno (euro in più, euro in meno, dal momento che alcune consulenze sono state specificate iva esclusa).
In che settore la Provincia investe di più?
Al primo posto (ma per pochissimi spiccioli di differenza) c'è la “tutela ambientale” per la quale negli ultimi 12 mesi sono stati spesi 120.056 euro di consulenze.
Di questi 31.926 sono stati affidati a Pier Angelo Nicola Venti per “gestione dei rifiuti”, 15 mila (iva esclusa) al progetto Agenda 21 e precisamente a Ugo Esposito, Enrico Di Paolo e Alessandro Di Matteo. Altri 20 mila (sempre iva esclusa) sono stati dati alla Gemini Srl per la Certificazione Emas (per 8 mesi). Altri 3.130 euro per la certificazione Uni Iso 14001:2004 e 5mila per la verifica degli impianti termici (3 mesi di lavoro).
45 mila invece (sempre dei 120 mila totali riservati alla Tutela dell'Ambiente) sono stati spesi per collaboratori medici (7mila), coordinatrice medico (15 mila), analisi cliniche (3 mila), servizio protezione e prevenzione (15 mila), collaboratrice di pronto soccorso (5 mila).
Al secondo posto per importanza di investimento c'è la comunicazione: in 12 mesi, infatti la Provincia ha speso 86.400 euro per le attività di comunicazione (Sinergia Adv).
E' stato un anno particolarmente dispendioso, probabilmente anche a causa dei festeggiamenti dell'80° anniversario della Provincia.
Sempre per il settore “comunicazione” si possono catalogare anche i 32.580 euro del portavoce del presidente De Dominicis e si arriva così a sfiorare i 119 mila euro. Appena mille euro di differenza con la "Tutela ambientale" che si è aggiudicata il podio.
Poco più della metà, invece sono stati quelli investiti per le politiche del Lavoro che ammontano a 66.388 euro: 16.460 per le procedure gare e appalti a Dover Scalera, 29.928 per la consulenza elle imprese (Fabrizio Calore) e altri 20 mila per la consulenza tecnica di Riccardo Giovani.
Per lo sviluppo del Territorio sono stati impiegati 43.330 euro, 31.180 per “affari culturali” (12 mila euro allo Studio Torlontano per il progetto marchio B&B, più altri 7.440 per gli studi sul Turismo, 480 euro per il convegno su B&B e 12mila per il piano marketing.
29.628 gli euro assegnati alla segreteria generale (consulenza tecnica e consulenza finanziaria).
8.657 a testa per Fabrizio Pezzani e Angelo Tenese per “servizio controllo interno” e 13.013 per Mario Collevecchio per lo stesso servizio controllo interno”. 6.500 euro sono stati corrisposti al professor Pino Mauro per “l'osservatorio sull'economia”, appena 3.500 euro per la commissione per i festeggiamenti dell'80° anniversario dell' ente, 4 mila euro per “ricerca leggi elettorali” a Gianguido D'alberto.

[url=http://www.provincia.pescara.it/download/documenti/vario/Consulenze_dl165_2001.pdf]GUARDA LA TABELLA[/url]
27/12/2007 10.29