Fi:«Sempre lo stesso copione: quando piove s'allaga tutto»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1211

PESCARA. «La nuova ondata di maltempo in corso sta piegando per l'ennesima volta Pescara, con strade allagate e gravi problemi viari». La denuncia arriva come al solitio da Nicoletta Verì, consigliere comunale di Forza Italia.
I disagi più grandi, dopo la pioggia dei giorni scorsi ci sono stati per la zona dei colli Innamorati, dove via Fonte Romana, via Valle Di Rose e strada Vecchia della Madonna «si sono trasformate in torrenti», protesta Verì. «Allagati anche via Rigopiano e tutto il lungofiume, compresa l'area di parcheggio golenale, arterie tra l'altro dove l'asfalto è appena stato rifatto dal Comune, dunque non è un semplice problema di pozzanghere o buche».
E infine come sempre sono già sott'acqua la riviera nord e sud, impraticabili per i pedoni.
«Il problema, come più volte segnalato – ha proseguito la capogruppo Verì –, è costituito dai tombini, completamente ostruiti, sepolti dal cemento o dai rifiuti che impediscono all'acqua di filtrare e raggiungere i fossi per poi defluire nel fiume. E anche le bocche di lupo non riescono ad accogliere l'acqua piovana, nonostante non siamo di fronte a un 'nubifragio'; anzi sono le stesse bocche di lupo che stanno rigurgitando l'acqua delle fogne».
Il problema era stato affrontato circa un mese fa dalla commissione consiliare permanente Lavori pubblici del Comune di Pescara, alla presenza degli addetti della Attiva Spa, responsabile della pulizia di tombini, caditoie, bocche di lupo e dello spazzamento delle strade, e dai responsabili dell'Aca, che gestisce la rete idrica sotterranea.
«Ma dopo oltre un mese – ha aggiunto la capogruppo Verì – continua a ripetersi lo stesso copione: le strade continuano a essere sporche, ostruendo i tombini, la rete fognaria non migliora, e, in compenso, il sindaco D'Alfonso ha tranquillamente dato il via ai lavori in via Di Sotto dove la rete sotterranea verrà rifatta senza però separare le condotte delle acque bianche da quelle nere, un'opera dunque che non risolverà i problemi degli allagamenti nel quartiere dei colli Innamorati e che la stessa commissione aveva chiesto di bloccare per rivedere il progetto».


12/12/2007 12.00