Due rapinatori arrestati sul treno Lecce- Torino

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

898

PESCARA. D.C. 46enne e U.P. 41enne, entrambi di Caivano, provincia di Napoli sono stati arrestati dalla polizia ferroviaria per rapina impropria e tentato furto.
L'arresto è avvenuto alla stazione ferroviaria di Vasto, a bordo dell'espresso Lecce-Torino sul quale erano saliti dalla stazione di Bari.
Il 30 novembre scorso i due, entrambi pregiudicati, mentre si trovavano sullo stesso treno, avevano minacciato un'anziana passeggera facendosi consegnare 65 euro.
I malviventi hanno poi tentato di impossessarsi di un borsello con 500 euro, documenti e tre telefoni di un dipendente della polizia di Stato.
L'agente, che ha cercato di bloccare i rapinatori, però è stato minacciato di morte e i due sono riusciti a non farsi fermare.
Ma è stato proprio il poliziotto ad aver riconosciuto uno dei due attraverso le foto segnaletiche.
I due, a loro insaputa, sono stati costantemente sorvegliati dalla polizia ferroviaria di Pescara e Foggia, fino alla notte scorsa.
Gli agenti sono dovuti intervenire e arrestarli perché i due balordi erano in cerca di altre vittime.
Una volta arrivati alla stazione centrale di Pescara entrambi sono stati condotti negli uffici della Polfer dove sono stati riconosciuti dalle vittime dei furti e pertanto subito arrestati.
03/12/2007 16.15