Provincia di Chieti: arrivano 17mila bollette dell’acqua

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

683

LANCIANO. Saranno recapitate in questi giorni a 17026 utenti residenti in 13 centri dove la Sasi gestisce il ciclo idrico integrato, altrettante bollette relative in gran parte ai consumi dei primi 10 mesi del 2007.
Le fatture – che riguardano tutte i consumi effettivi e documentati dalla fotolettura –, per un importo complessivo di 2 milioni e 134mila euro, sono state inviate agli utenti di Lanciano (7899), Ari (537), Atessa (222), Casalanguida (520), Fara San Martino (866), Giuliano Teatino (518), Lentella (385), Lettopalena (294), Paglieta (1984), Pizzoferrato (697), Rosello (328), Schiavi d'Abruzzo (1369) e Tollo (1407).
L'importo medio della bolletta è di 125 euro, anche se l'ammontare delle fatture può variare sensibilmente a seconda dei casi.
Ci sono ad esempio 558 bollette di importo superiore a 500 euro (pari al 3 per cento del totale), altre 635 tra i 300 e i 500 euro (3.7 per cento), 1108 tra 200 e 300 euro (6.5 per cento), 3957 tra 100 e 200 euro (23 per cento) e 10768 con importi inferiori a 100 euro (63.3 per cento).
Tra quelle di importo più consistente sono comprese anche le fatture relative agli usi non domestici, come le utenze industriali, mentre ci sono 1600 bollette (9.4 per cento del totale) che si riferiscono a periodi che – in alcuni casi – possono partire anche dal 2002. Si tratta di utenze in cui fino ad oggi non era stato possibile effettuare la lettura dei contatori o di consumi che erano stati contestati dall'intestatario e a cui sono seguite nuove verifiche da parte della Sasi.
«Ovviamente – spiega il presidente Gaetano Pedullà – per quegli utenti che hanno ricevuto bollette di importo consistente, resta sempre aperta la possibilità di rateizzare i pagamenti. Per accedere a questa opportunità basta semplicemente rivolgersi ad una qualunque delle sedi della società e concordare con gli incaricati le modalità di pagamento della fornitura».

28/11/2007 11.10