Ubriaco si schianta contro la recinzione di una villa e si salva per miracolo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1176

L’AQUILA. Ha perso il controllo della sua potente auto a causa dell’alcol che aveva in circolo. E’ piombato come un proiettile sul recinto di una abitazione provocando ingenti danni e rischiando di provocare una tragedia.

Per questo i carabinieri dell'Aquila hanno deferito in stato di libertà W.I., 31enne di L'Aquila, per guida in stato di ubriachezza, danneggiamento e falsità materiale in atto pubblico commessa da privato.
La notte scorsa era alla guida di una potente BMW, sulla S.S. 80, in località Cansatessa, a causa del grave stato di alterazione psichica in cui versava (aveva ingerito alcool in misura oltre le 4 volte superiore a quella consentita) ed a causa dell'elevata velocità, ha perso il controllo del mezzo, andando ad urtare violentemente contro la recinzione di una civile abitazione quasi distrutta.
Inoltre anche il cancello a due ante è stato scardinato totalmente; colpita anche una Toyota parcheggiata nelle vicinanze, persino un contatore del gas con relativo alloggiamento in cemento è stato scardinato non provocando danni ulteriori.
La BMW, dopo vari testa-coda, si è letteralmente smontata in mille pezzi.
Il motore è stato trovato ad alcuni metri dalla carcassa.
Il muro della facciata della villetta urtata è stato ricoperto dagli schizzi dell'olio del motore per la violenza dell'urto.
«L'indagato», spiega il comandante dei carabinieri Marco Capparella, «aveva falsificato la scadenza della polizza assicurativa e risponderà all'autorità del giudice. anche di questo delitto e pagherà di propria tasca tutti i danni provocati. Gli è stata immediatamente ritirata la patente».
Sul posto sono intervenute, oltre al 112 per i rilievi e la viabilità, anche squadre dei vigili del fuoco per tirare fuori il ferito dall'abitacolo, il 118, l'ANAS e la s.p.a. “SPS” per la pulizia della strada nonchè la Squadra ENEL-GAS per il danneggiamento al contatore del metano.
Ricoverato al reparto chirurgia del locale ospedale al ferito-indagato è stata diagnosticata una frattura alla clavicola, un ematoma epatico ed una lesione alla milza.
24/11/2007 14.07